Raccolta rifiuti

Siglato il passaggio dei lavoratori di Messinambiente alla Mosema, la nuova impresa che sta per rilevare la gestione della raccolta rifiuti a Taormina dopo essersi aggiudicata il bando ponte per la durata di un periodo di 9 mesi. C’era incertezza e preoccupazione ma nelle scorse ore è arrivata la svolta con l’accordo che sancisce il passaggio degli operatori alla Mosema di Mascalucia, formalmente ratificato dalle parti presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina, con apposito atto a firma del dirigente Gaetano Sciacca. Definita e sottoscritta l’intesa nel corso di una riunione che ha visto presenti il Comune di Taormina (nelle persone dell’assessore Tanino Carella e del dirigente Utc, Massimo Puglisi), la Srr Messina Area Metropolitana (con il commissario liquidatore Ettore Ragusa), Messinambiente (con il liquidatore Giuseppe Calabrò, ed inoltre Ketty Fisichella e Cesare Sindoni), Mosema (l’amministratore delegato Maria Lombardo e l’avv. Francesco Puglisi), e i sindacati Fp Cgil Messina (Carmelo Pino, Salvatore Sciacca e Rosario Scudellà), Fit Cisl (Letterio D’Amico), Uiltrasporti (Silvio Lasagni, Giacomo Marzullo e Orazio Tindaro Sciacca) e Fiadel Messina (Ferdinando Vento).

L’appalto ponte. Via libera quindi all’assunzione da parte della Mosema dei 37 lavoratori di Messinambiente e c’è soddisfazione ovviamente per l’avvenuto raggiungimento dell’accordo che salvaguardia i livelli occupazionali sui quali c’era preoccupazione sino a pochi giorni fa. «È un appalto ponte di 9 mesi e quindi al termine di questo arco di tempo dovremo ridiscutere la posizione dei lavoratori – spiega Carmelo Pino, segretario provinciale della Fp Cgil – ma intanto possiamo senz’altro dire che siamo soddisfatti per aver messo in sicurezza i lavoratori che proseguiranno il loro lavoro e manterranno le precedenti posizioni sinora ricoperte in azienda. La Mosema ha dato rassicurazioni, in tal senso, su quella che sarà la situazione e certamente rimaniamo al fianco dei lavoratori anche in vista del momento in cui poi si dovrebbe passare dal bando ponte alla futura gestione con Aro Taormina».

Avvicendamento da metà luglio. Si va verso l’imminente passaggio di consegne tra Messinambiente e Mosema per la gestione del servizio di raccolta rifiuti, e la prevista data del 1 luglio avrà comunque un leggero slittamento, come conferma sempre Carmelo Pino: «Mosema ha chiesto qualche giorno in più per potersi organizzare nel modo migliore sull’avvio della propria gestione del servizio di nettezza urbana e il tutto dovrebbe quindi poi avviarsi intorno alla metà di luglio».

© Riproduzione Riservata

Commenti