Francesca Gullotta, candidata a sindaco del Pd nel 2013
Francesca Gullotta, candidata a sindaco del Pd nel 2013

Francesca Gullotta, ex assessore comunale e già candidato a sindaco di Taormina alle Amministrative 2013, interviene sulla discussione in atto per il possibile arrivo di 38 migranti in città e si schiera per l’accoglienza dei cittadini extracomunitari. «Che cosa significa “danno di immagine”? Le dichiarazioni su questa vicenda – scrive Gullotta -, quelle sì, potrebbero essere un danno d’immagine per Taormina, una città ritenuta cosmopolita e all’avanguardia e che come tale dovrebbe attivarsi, senza danni per nessuno, ad accogliere “temporaneamente” questi migranti, che di certo saranno anche minori non accompagnati, donne e non so, insomma persone, in attesa di essere rimandati a casa o legalizzati».

Lo scenario futuro. Infine, la professoressa Gullotta richiama sui migranti una dichiarazione del presidente della Caritas, il cardinale Montenegro: «Oggi non li vogliamo ma domani li cercheremo. Senza gli stranieri tante fabbriche e scuole saranno costrette a chiudere. Ricordiamoci di quanti italiani sono emigrati». Secondo Montenegro: «Se è vero, come dicono le proiezioni, che nel 2050 ci saranno tra i 7 e i 10 milioni di italiani in meno, il nostro Stato come potrà reggere? Oggi li vogliamo allontanare, ma tra dieci anni saremo costretti a pagarli per farli venire».

© Riproduzione Riservata

Commenti