Matteo Salvini con Angelo Attaguile in una recente visita a Catania
Matteo Salvini con Angelo Attaguile in una recente visita a Catania

Il responsabile di “Noi con Salvini” a Taormina, l’avvocato Pippo Perdichizzi conferma la sua contrarietà al probabile arrivo di 38 migranti nella Perla dello Ionio e annuncia un vertice d’urgenza dei vertici regionali del movimento: «Oggi pomeriggio ne parleremo a Patti, con i responsabili regionali di “Noi con Salvini”. Ribadiamo il no assoluto, senza se e senza ma, all’arrivo dei migranti e ci opporremo con fermezza a questo provvedimento che rischia di creare un gravissimo danno al turismo e all’immagine di Taormina, capitale del turismo siciliano e sede del recente G7. Qui nessuno è razzista, semmai lo sono quelli che sinora in Italia hanno lucrato e speculato sulle disgrazie di questa gente. L’accoglienza non è parcheggiare questa gente per le strade come si pensa di fare».

Questione di inopportunità. «Della questione – continua Perdichizzi – verrà informato anche Matteo Salvini e anche lui sarà pronto a mobilitarsi affinché Taormina non venga inserito in questo inaccettabile sistema di smistamento dei migranti nei Comuni siciliani. Dopo le immagini trasmesse in tutto il mondo nelle scorse settimane, durante il G7, che hanno mostrato la bellezza di Taormina, non si può vanificare tutto facendo poi passare il messaggio che la nostra città è terra di migranti. Cosa diranno i turisti stranieri quando apprenderanno questa notizia? I turisti non staranno a contare se ne saranno arrivati soltanto 38 o 10 o uno soltanto, loro sapranno che anche a Taormina ci sono i migranti: valuteranno di conseguenza se andare a fare vacanza in altre località. È questo che vogliamo? Siamo di fronte alla più assoluta e incontestabile inopportunità che Taormina rientri nei Comuni destinati all’accoglienza dei migranti».

© Riproduzione Riservata

Commenti