Giuseppe Sterrantino
Giuseppe Sterrantino, consigliere comunale ed ex presidente Comidi

«Visto il grande fermento scatenatosi a seguito delle dimissioni del vice sindaco che di fatto hanno sancito il fallimento del progetto politico dell’attuale compagine di governo, in qualità di cittadini ma anche di soggetti che in questi anni hanno continuato ad operare attivamente per il bene della collettività, chiediamo al sindaco Eligio Giardina un atto di amore e responsabilità verso la sua, nostra Città proponendo l’azzeramento di tutti i posti di governo». La richiesta arriva dal presidente del Comidi, Giuseppe Sterrantino, congiuntamente al gruppo “Taormina Bene Comune” che alle elezioni 2013 aveva indicato lo stesso come assessore designato in caso di affermazione in quella tornata di voto.

L’idea del tavolo tecnico. «Serve – spiega Sterrantino – la creazione urgente di un tavolo tecnico che coinvolga tutte le forze associative, imprenditoriali e culturali di Taormina al fine di individuare dei soggetti, professionisti e/o tecnici di settore, che la possano supportare fattivamente e proficuamente nel corso di questo ultimo anno di legislatura. Riteniamo sia necessario mettere da parte i personalismi, l’arroganza e la supponenza dimostrata dai molti soggetti interessati per realizzare un progetto politico-amministrativo ampio e di transizione, che coinvolga l’intera città, il cui fine ultimo non sia la ricandidatura o la prebenda per i futuri accordi elettorali, ma quello di avviare, finalmente, un vero processo di crescita e sviluppo economico sociale della nostra città».

© Riproduzione Riservata

Commenti