Castelmola
Castelmola

Il Comune di Taormina ritirerà i pass per tutti i residenti di Castelmola attualmente validi per sostare nel territorio di Taormina. L’annuncio a sorpresa è stato dato dal sindaco Eligio Giardina che scrive così un altro capitolo nel braccio di ferro ormai in atto tra le due Amministrazioni a causa dei bus turistici. Taormina, come si sa, ha chiesto e ottenuto dall’Assessorato regionale ai Trasporti una drastica riduzione delle corse per i pullman scoperti in transito nel centro storico della “Perla” e ciò di conseguenza ha determinato anche una riduzione dei flussi in arrivo a Castelmola. «Si è passati dalle 57 corse dell’anno scorso alle 12 di adesso, è inaccettabile, pazzesco, così si fa un danno enorme all’economia e al turismo del nostro borgo», ha lamentato il sindaco di Castelmola Orlando Russo. «Le corse non saranno 12 ma 24, ovvero 12 di Tpl (Trasporto pubblico locale) e 12 dei bus scoperti, con 2 corse per Castelmola ogni ora», ha replicato l’assessore taorminese Salvo Cilona. La questione è arrivata anche al Tar di Catania, dove Castelmola ha presentato ricorso contro il decreto della Regione. E adesso, a mettere altra benzina sul fuoco delle polemiche, ecco le parole di Giardina che annuncia una “sforbiciata” sui pass a Taormina: «Ritireremo tutti i pass di Castelmola attualmente validi a Taormina». Un annuncio che sembra più di una provocazione e rischia di inasprire ulteriormente la contesa scatenatasi tra i due Comuni.

Sforbiciata ai pass. «Al momento ci sono circa 900 pass di Castelmola che riguardano Taormina. Vista la comunicazione data dal sindaco Giardina, procederemo di conseguenza nei prossimi giorni e gli uffici annulleranno la validità dei pass», ha detto Cilona. La questione pare destinata a movimentare la settimana che si apre domani, nella quale tra l’altro a Castelmola sarà l’inizio di una nuova legislatura, a conclusione delle elezioni amministrative che hanno visto in competizione soltanto il sindaco Russo, senza altri antagonisti. «La decisione di ritirare i pass di Castelmola rientra nel nuovo piano di viabilità che stiamo preparando – ha detto Giardina -, che punterà sulla pedonalizzazione del centro storico e tra l’altro, come ho già detto, per i non residenti di Taormina saranno a disposizione i parcheggi comunali».

La prospettiva Ztl. In occasione del recente G7, che ha mostrato l’indubbia bellezza di una Taormina in versione pedonalizzata, è emersa, ad ogni modo, a Taormina pure la presenza di numerosi pass “temporanei”, rilasciati nel corso degli anni, centinaia di autorizzazioni che dovevano essere limitate ad un periodo ma erano rimaste in vigore e che il Comune dovrebbe adesso ritirare. Tutti questi pass hanno “ingrossato” sensibilmente il numero delle autorizzazioni valide nel territorio di Taormina e si tratta di situazioni che hanno concorso a determinare situazioni di caos quotidiano, come impietosamente mostrato dal G7 quando i numerosi non aventi diritto alla zona rossa sono spariti e hanno lasciato le strade libere e vivibili.

© Riproduzione Riservata

Commenti