Agostino Pappalardo, comandante Polizia Municipale e Commissario liquidatore Asm
Agostino Pappalardo, comandante Polizia Municipale e Commissario liquidatore Asm

Rimane incerta l’esito del “Caso Pappalardo”, il Comandante della Polizia municipale di Taormina, Agostino Pappalardo, per il quale il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha richiesto alla casa municipale taorminese il nulla osta al trasferimento nella Città dello Stretto. Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, aveva rimandato sinora la questione a dopo il G7 e adesso dovrebbe arrivare la decisione definitiva sul “sì” o sul “no” al passaggio di Pappalardo al Comando dei Vigili urbani di Reggio Calabria. Ma il nulla osta non appare così scontato come si immaginava. Si ipotizzava, infatti, che il placet potesse arrivare sin da questa settimana, una volta concluso il vertice dei sette grandi e invece Giardina rende noto di «non aver ancora deciso« e aggiunge: «Sto riflettendo su cosa sia più opportuno per la nostra città». «Il Comune di Taormina – ha evidenziato Giardina – di certo non si può permettere una presenza part-time per un lungo periodo al Comando di Polizia municipale. C’è bisogno di un Comandante a tempo pieno». Il primo cittadino di Taormina, inoltre, non sarebbe entusiasta dell’idea di dover rimpiazzare Pappalardo non soltanto per il Comando di Polizia municipale ma anche per Asm, dove dall’ottobre 2014 Pappalardo ricopre il ruolo di commissario liquidatore dell’azienda.

Le riflessioni del sindaco. L’uscita di scena di Pappalardo proprio nell’ultimo anno di legislatura, e con Giardina che si prepara alla ricandidatura, rischierebbe insomma di riaprire le polemiche e le “guerre politiche” su Asm, che molto spesso in precedenza ha rappresentato il punto dolente delle Amministrazioni dell’ultimo ventennio. Falcomatà ha già avviato lo scorso marzo la relativa procedura in Prefettura ma Giardina non molla, almeno per adesso, e ritiene «prioritario per Taormina che la città abbia una guida sicura, valida ed esperta in quel ruolo». Pappalardo parlerà nelle prossime ore con Giardina e ribadirà che la sua volontà sarebbe quella di andare a Reggio Calabria. La vicenda si avvia alla stretta finale e, a questo punto, sono per forza di cose due gli scenari possibili: Giardina potrebbe convincersi a dare il nulla osta oppure decidere in via definitiva di far rimanere Pappalardo a Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti