l’Orchestra sinfonica regionale al Parco archeologico di Naxos
l’Orchestra sinfonica regionale al Parco archeologico di Naxos

Le note della “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni hanno aperto il concerto per i giornalisti e gli addetti ai lavori del G7. Nella suggestiva cornice del Parco archeologico di Naxos, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, ieri sera è andato in scena il concerto per archi dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. «Sono orgoglioso di aver dato – ha affermato Barbagallo – a una delle più prestigiose orchestre siciliane l’opportunità di esibirsi in un evento correlato al vertice mondiale di Taormina». Il gruppo strumentale dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, composto da Debora Rosti (flauto ottavino), Maria Grazia D’Alessio (oboe), Fabio Mirabella (violino), Ivana Sparacio (violino), Marcello Manco (violino), Francesca Anfuso (viola), Giuseppe Brunetto (viola), Sonia Giacalone (violoncello), Francesco Mannarino (contrabbasso), ha eseguito musiche di Mascagni, Vivaldi, Mozart, Marcello e Morricone.

Musica e gusto. Gli intervenuti hanno potuto gustare, a due passi dal mare e con Taormina protagonista del G7 sullo sfondo, frutti e prodotti siciliani offerti dal Maas (Mercati Agroalimentari di Sicilia). Protagonisti anche la cioccolata di Modica e i vini locali. L’ Associazione provinciale guide turistiche di Messina, inoltre, ha offerto un tour guidato tra i resti della prima colonia greca di Sicilia. «Abbiamo restituito alla fruizione della città e dei turisti un parco riordinato grazie ai recenti interventi della Forestale – ha dichiarato Vera Greco, direttrice del Parco archeologico di Naxos- Siamo convinti che questo sia solo l’inizio di una serie di eventi culturali che potremo ospitare in una delle aree archeologiche più estese del Mediterraneo. Ringrazio l’Assessore al Turismo e il Soprintendente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Giorgio Pace, per questa straordinaria opportunità, e il personale del parco per il lavoro svolto».

Promozione del territorio. Il concerto si inserisce nelle iniziative di promozione turistico-culturale e delle eccellenze enogastronomiche in occasione del vertice mondiale di Taormina del 26 e 27 maggio. Lo scorso 5 maggio gli Assessorati al Turismo, Agricoltura e Beni Culturali della Regione Siciliana, insieme a vari soggetti pubblici e privati, tra cui il Parco Archeologico Naxos/Taormina, i Comuni di Taormina e Giardini Naxos, le Associazioni Federalberghi di Taromina, Giardini Naxos e Riviera Jonica Messina, i GG.A.L. competenti per territorio, l’UFTAA, le Associazioni delle Guide Turistiche, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la realizzazione di una serie di progetti rivolti ai delegati e ai giornalisti accreditati al vertice mondiale, per dar loro l’opportunità di conoscere il territorio che li ospita al fine di poterne conseguire un utile ritorno di immagine ed una efficace azione promozionale. Tra le iniziative in programma anche il Premio internazionale di giornalismo “G7 Taormina, Images and words about Sicily” rivolto ai giornalisti accreditati che premierà i servizi giornalistici, reportage fotografici o articoli, che metteranno in luce le peculiarità e le attrattive di Taormina e Giardini Naxos, del comprensorio jonico, dell’Etna e, più in generale, della Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Commenti