Tassisti Taormina

Che fine hanno fatto i tassisti nei giorni del G7? Alla domanda risponde Giuseppe Russello, presidente dell’Associazione Tassisti di Taormina. «In questi giorni – spiega Rossello – sono arrivate diverse lamentele riguardo la difficoltà nel reperire un taxi nel centro di Taormina; a tal proposito, come presidente dell’Associazione dei Tassisti di Taormina mi preme fare alcune precisazioni: in primis i nostri stalli nel centro di Taormina sono stati cancellati con un’ordinanza sindacale allontanandoci da tutte le nostre postazioni e fatto ancora più grave dai telefoni dai quali potevamo ricevere chiamate dalle utenze. Questa cervellotica decisione è stata imposta e calata dall’alto soprattutto non prevedendo alcuna alternativa, non avendoci in alcun modo interpellato nonostante fosse da me partita una richiesta di un’udienza già da metà gennaio».

Accuse respinte. «I colleghi che hanno il pass d’accesso, c’è l’hanno solo come auto privata e solo perché si sono premurati personalmente di richiederlo – continua Rossello , quando doveva essere l’organizzazione dell’evento farsi carico di dare un badge ad ogni licenza del Comune. Premesso tutto ciò, insomma, mi sento di respingere tutte le accuse di un disservizio causato da decisioni prese senza chiedere nessun parere alla categoria trattata, come sempre, come reietti senza tenere conto che noi svolgiamo il nostro servizio nel comune di Taormina a beneficio della collettività tutta».

© Riproduzione Riservata

Commenti