Bus gratuiti per il G7
Bus gratuiti per i giorni della zona rossa

Il Comune di Taormina fa dietrofront sul servizio pubblico a pagamento durante il G7 e lo rende gratuito per tutti i residenti. Dalle polemiche alla svolta, il passo è stato breve e i fermenti sono durati 24 ore. Il sindaco Eligio Giardina, ha infatti «ritenuto di agevolare in occasione del G7 il trasporto pubblico locale, effettuato da Asm, prevedendo che lo stesso avvenga gratuitamente».

Il nodo del contendere. L’ordinanza urgente e contingibile fa seguito a quella del 11/05/2017, e ad una successiva del 12/05/2017 nelle quali venivano disposte le modalità al servizio di trasporto urbano nella settimana del summit ma dove non era stato previsto che i taorminesi potessero spostarsi senza dover pagare il biglietto della navetta. Una problematica che aveva suscitato subito proteste da parte di coloro che si stanno muovendo dalla zona rossa verso le frazioni o viceversa dalle aree periferiche verso la zona rossa (soltanto se muniti di badge per la zona di massima sicurezza).

Una questione spinosa. «Dover pagare è una beffa dopo il danno», avevano lamentato alcuni cittadini, che contestavano l’obbligo di doversi spostare a pagamento in una settimana che già di per sé comporta una serie di difficoltà dovute alle rigide restrizioni della macchina della sicurezza. Il biglietto da pagare sulle navette Asm era quello che viene normalmente applicato ai taorminesi non abbonati.

Agevolazione doverosa. Ora il sindaco Giardina ha disposto l’agevolazione senza distinzioni per venire incontro ai residenti che da qui a sabato dovranno fare i conti col divieto di parcheggio in molte aree del centro storico e con il divieto assoluto che sta interessando le principali strade della zona rossa, mentre il parcheggio Porta Catania è dal 7 maggio scorso interamente al servizio delle Forze dell’Ordine e con il solo Lumbi rimasto a disposizione con 380 posti auto circa.

© Riproduzione Riservata

Commenti