Controlli Polizia
Foto di repertorio

Si intensificano senza tregua i controlli in tutta Italia in vista del G7 di Taormina, per garantire il regolare svolgimento del summit in massima sicurezza. A tal riguardo già da diversi giorni è stato predisposto un massiccio dispositivo sull’intero territorio nazionale, con particolare riguardo alle zone di confine. Nella provincia piemontese del VCO (Verbano, Cusio e Ossola), il rafforzato dispositivo di vigilanza e filtraggio alle frontiere, ai valichi di Paglino, Ponte Ribellasca, Piaggio Valmara e allo snodo ferroviario internazionale di Domodossola, ha prodotto i suoi primi frutti, consentendo di individuare, in soli otto giorni, ben 25 persone, tra indesiderabili, segnalate inammissibili nell’area Schengen, o semplicemente non in regola con la documentazione, alle quali è stato impedito l’ingresso nel nostro Paese.

I numeri dei controlli. Il dato riscontrato rappresenta, all’incirca, il 5% del totale dei sottoposti a controllo nel periodo di riferimento, totale che si attesta a 542 persone. Sono stati anche sequestrati 2 documenti di identità falsi (una carta d’identità spagnola ed una italiana) e contestualmente denunciati un cittadino brasiliano, in stato d’arresto, ed un minore siriano, in stato di libertà, accompagnato presso un centro di accoglienza per minori in Novara.

© Riproduzione Riservata

Commenti