Giardini Naxos vista dal porto
Giardini Naxos vista dal porto

Il fenomeno dell’insabbiamento torna a destare apprensione nelle acque di Giardini. Il fondale all’interno del porto di Giardini Naxos, compreso tra il pontile galleggiante della ditta “Peri Walter” e la prima barriera frangiflutti, sita a sud ovest, dal molo foraneo è interessato da un fenomeno di interrimento con la creazione di varie aree caratterizzate da minore fondale. Lo ha reso noto il Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Giardini Naxos – Guardia Costiera, 1°Maresciallo Np. Cosimo Roberto Arizzi, che in un’apposita nota ha emesso un avviso di pericolosità, invitando i conducenti delle imbarcazioni «che richiedono ai fini della sicurezza della navigazione, della salvaguardia della vita umana in mare nonché a difesa dell’ambiente marino, ad avere particolari cautele nelle manovre in entrata e in uscita».

Condizioni in evoluzione. «In tal senso lo specchio di mare all’interno del porto di Giardini presenta batimetriche in continua evoluzione con valori non costanti e non uniformi e di entità variabile, che per effetto delle periodiche mareggiate e delle correnti marine ne causano la progressiva riduzione in ampiezza ed in profondità».

Le indicazioni ai comandanti. Dunque, di volta in volta i comandanti dovranno valutare la fattibilità della manovra e se intraprendere la navigazione in entrata-uscita, in funzione delle caratteristiche della propria unità, in relazione alla situazione batimetrica ed alla evoluzione del porto, al pescaggio, alla distribuzione pesi a bordi, e alle condizioni meteo marine in atto ed allo stato delle maree. «La navigazione – si evidenzia nell’ordinanza – in ogni caso dovrà svolgersi nelle massime condizioni di sicurezza».

© Riproduzione Riservata

Commenti