Daniele Piombi
Daniele Piombi

L’Italia dice addio ad uno degli ultimi autentici signori della televisione. È morto nelle scorse ore a 84 anni Daniele Piombi, il popolare presentatore nato a San Pietro in Casale, in provincia di Bologna, il 14 luglio 1933. Con lui, se ne va un pezzo di storia del piccolo schermo, legato a molte delle manifestazioni canore rimaste nell’immaginario collettivo, come “Il cantagiro” e “Un disco per l’estate”. Serio e professionale, Piombi è stato protagonista per 53 anni nel mondo dello spettacolo e uomo simbolo di quella “vecchia scuola” di televisione in cui ciascuno aveva personalità d’eccellenza ben più valide e preparate rispetto a quelle di oggi. «Fare tv – disse l’artista in una delle sue ultime interviste – non è leggere 20 righe di copione, il mondo d’altronde insegna che anche le grandi civiltà come i greci e i romani che hanno dominato il mondo avevano dei vecchi ispiratori che erano attesi, ascoltati e seguiti. La gente non seguiva i giovinetti che fanno spettacoli che nascono dal niente o sono copiati da un network straniero».

L’annuncio della morte. La notizia della morte di Piombi è stata resa nota dai familiari attraverso la pagina ufficiale Facebook del presentatore, dove si legge: «Oggi, la televisione italiana ha perso uno dei suoi più grandi protagonisti. Il signore della tv ci ha lasciato. La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto. Ciao Daniele, fai buon viaggio».

Gli anni d’oro a Giardini Naxos. Piombi è stato anche ideatore del Premio Regia Televisiva e TaorminaToday rende omaggio a Daniele Piombi proprio con una clip tratta da “Ciak Raiuno 33°- Premio Regia Televisiva Oscar Tv” a Giardini Naxos. L’evento condotto in modo impeccabile da Piombi si svolse al Palanaxos nel 1993 e andò in onda sulla prima rete della televisione di Stato. Uno spettacolo straordinario nella bellissima Giardini Naxos allora splendente più che mai. Nel video i Pooh in Maria Marea e c’è anche un giovane Fiorello.

© Riproduzione Riservata

Commenti