Isis
Isis - Foto di repertorio

A pochi giorni ormai dal G7 di Taormina, si rafforzano i controlli in tutta Italia in vista del vertice dei sette grandi e si intensificano in particolare le misure di sorveglianza in tutta Italia per i soggetti ritenuti sospetti e potenzialmente in grado di poter compiere atti terroristici. La divisione Anticrimine ha perquisito nelle scorse ore in pieno centro a Cagliari, l’abitazione di un giovane sardo, un trentenne, che si sarebbe radicalizzato avvicinandosi alle teorie dell’Isis. Gli investigatori hanno effettuato il blitz all’alba, intorno alle 6, su ordine della Direzione distrettuale antiterrorismo della Procura del capoluogo sardo.

Accertamenti in corso. L’indagine è top-secret e non trapela nulla: si sa solo che l’ipotesi di reato è quello di una presunta affiliazione alle associazioni con finalità di terrorismo anche internazionale. Non è ancora chiaro se gli uomini dell’antiterrorismo, coordinati dal pm Danilo Tronci, abbiano trovato qualcosa a casa del giovane che si sarebbe avvicinato all’Islam tramite il web. Ulteriori accertamenti sono in corso.

© Riproduzione Riservata

Commenti