Ritiro dei cestini porta rifiuti e posizionamento cestini per il G7
Il ritiro dei cestini di ghisa e il posizionamento temporaneo dei sacchetti in plastica

Le misure di sicurezza in vista del G7 non risparmiano nemmeno la raccolta rifiuti a Taormina. Il Comune ha così disposto il divieto assoluto di conferimento di immondizia di qualunque tipo nei giorni 25 e 26 maggio, prevedendo l’inizio del conferimento dal successivo 27 maggio a decorrere dalle ore 21.00. È stata, inoltre, individuata “in alternativa” per il conferimento dei rifiuti, l’area del Centro Comunale di Raccolta di contrada Zaccani, gestita dalla Società di Messina Ambiente, aperto in occasione dell’evento G7, di concerto preventivamente con il commissariato di Pubblica Sicurezza, con la Compagnia dell’Arma dei Carabinieri e con la Compagnia della Guardia di Finanza di Taormina, a partire dalle ore 7.00 sino alle ore 19.00 dei giorni interessati. La necessità emersa è quella di adottare ulteriori misure di sicurezza, come discusso nel corso di una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, svoltasi il 21 aprile scorso, e vista anche una nota della Prefettura di Messina.

L’ordinanza sindacale. «Bisogna prendere atto delle necessità rappresentate dal Prefetto e adottare ogni idonea iniziativa finalizzata a soddisfare tali esigenze», ha sottolineato il sindaco Eligio Giardina. Nell’Area di Massima Sicurezza verrà, quindi, disposto il divieto assoluto di conferimento di immondizia di qualunque tipo nel giorno che precederà il G7 (25 maggio) e nella giornata inaugurale del vertice (26 maggio). Nella circostanza verranno anche ritirati i cestini di ghisa e si prospetta l’introduzione temporanea di sacchetti in plastica, appositamente dediti ad impedire che qualcuno possa nascondervi dentro un ordigno. I cestini anti-terrorismo, così ribattezzati, sono già stati sperimentati anche a Roma ed in altre località italiane per neutralizzare le eventualità velleità di terroristi e jihadisti o facinorosi vari.

© Riproduzione Riservata

Commenti