Taormina - Parcheggio Lumbi
il parcheggio Lumbi di Taormina

Il parcheggio Porta Catania è ormai chiuso all’utenza dallo scorso 7 maggio ed al momento interamente requisito dalle Forze dell’Ordine, e allora a Taormina è già scattata la “caccia” al posto auto in vista del G7. A disposizione rimane infatti soltanto una parte del parcheggio Lumbi e pochi stalli in città, dove il centro storico diventerà dal 21 maggio zona rossa e nelle principali arterie verrà così impedita la sosta veicolare. La Prefettura di Messina già nelle scorse settimane, nell’apposita ordinanza emessa per il G7, ha disposto che debba essere a questo punto il Comune e quindi il sindaco ad individuare le apposite aree al parcheggio dei residenti, tenendo conto dei divieti e delle misure di sicurezza che stanno per scattare.

Il punto sugli stalli disponibili. Ma quanti posti rimangono esattamente disponibili al momento in città? Difficile stimare come potranno andare le cose all’esterno, cioè nelle strade, mentre nei parcheggi pubblici il dato è chiaro. Senza la disponibilità del “Porta Catania”, rimane come detto soltanto una parte del Lumbi e per l’esattezza circa 300 posti. Per il resto un piano è stato assegnato ai Vigili del Fuoco, e un altro piano è stato destinato ad accogliere gli abbonati – circa un centinaio – del “Porta Catania” costretti al trasferimento nel silos della zona nord. Sempre al Lumbi ci sarebbe anche la terrazza del parcheggio, che potrebbe essere utilizzata per l’occasione e qui sono ancora in corso delle valutazioni per capire se potrà essere resa agibile e funzionale. Si ipotizzerebbe, in tal senso, l’opportunità di recuperare un’ulteriore “fetta” di posti auto quantificabile tra i 180 e i 100. Il vero problema potrebbe, a questo punto, essere la sosta di coloro che non vorranno posizionare la propria auto a pagamento al Lumbi e tenteranno di trovare uno spazio su strada. Ma nei giorni del G7 sarà una vera e propria impresa riuscire a trovare uno stallo su strada.

© Riproduzione Riservata

Commenti