Controlli della Polizia con artificieri e unità cinofile
Controlli della Polizia con artificieri e unità cinofile

Si intensificano i controlli in vista del G7. Il Commissariato della Polizia di Stato di Taormina, diretto dal vicequestore aggiunto Enzo Coccoli, d’intesa con il Questore di Messina, Giuseppe Cucchiara, sta sovrintendendo una serie di particolari azioni di presidio e monitoraggio straordinario del territorio nel tentativo di prevenire qualsiasi possibile ipotesi di reato nell’ottica dell’appuntamento con i Capi di Stato e di Governo attesi a Taormina il 26 e 27 maggio. Sono entrati in azione già da qualche giorno artificieri e squadre con unità cinofile che stanno setacciando il centro storico di Taormina, ed anche le zone periferiche, per accertare la situazione. Tra i cani che sono in azione, in particolare, vi è l’impegno di “Nutella”, un poliziotto a quattro zampe specializzato nell’annusare qualsiasi tipologia di eventuali pericoli.

Prevedere l’imprevedibile. Si stanno operando dei controlli con cani anti-esplosivi e verifiche a tappeto per bonificare in modo capillare il territorio. La strategia messa in campo e quindi l’obiettivo sono quelli di non lasciare nulla al caso e cercare di «prevedere anche l’imprevedibile», come richiesto dal Ministro Minniti. E dalle scorse ore sono in azione anche i nuovi scooter elettrici in dotazione alla Polizia di Stato per il pattugliamento del centro storico in occasione del G7, rafforzando così ulteriormente le maglie dei servizi di presidio della Perla dello Ionio, blindata in vista del grande appuntamento di fine mese.

© Riproduzione Riservata

Commenti