Carabinieri G7 Taormina

L’Arma dei Carabinieri mette in campo i rinforzi in vista del G7 del 26 e 27 maggio. Da qualche giorno sono stati, infatti, inviati a Taormina 36 militari delle Compagnie di intervento operativo (Cio). Le unità sono state aggregate alla Compagnia Carabinieri di Taormina, diretta dal Comandante Arcangelo Maiello per una più incisiva azione di prevenzione e contrasto ad ogni forma di illegalità e a tutela del territorio che si appresta ad affrontare l’appuntamento politico di rilievo mondiale di fine mese.

Posti di blocco e di controllo. I militari operano a supporto dell’arma territoriale e, per l’esattezza, 24 di loro provengono dalla Compagnia di Intervento Operativo di Palermo e gli altri 12 dalla Compagnia Intervento Operativo di Bari. Il compito avviato sin dall’arrivo a Taormina ed in atto in queste ore è quello di svolgere un’attività di capillare presidio del territorio attraverso posti di blocco e di controllo, con delle mirate attività in ottica preventiva al fine di realizzare le massime condizioni di sicurezza in tutti i luoghi interessati dall’imminente summit dei Capi di Stato e di Governo.

© Riproduzione Riservata

Commenti