Il capogruppo di
Il capogruppo di "ProgettiAmo Taormina", Pinuccio Composto, durante il suo intervento in Consiglio comunale

«La comunicazione sul G7 continua a essere carente. Il deficit di informazione vale per le procedure di rilascio dei pass, ma anche per i lavori che interessano diverse aree della città con cantieri avviati da un giorno all’altro senza una preventiva comunicazione ai cittadini. Si soffre un po’». Lo ha dichiarato Pinuccio Composto, consigliere comunale di opposizione e capogruppo di “ProgettiAmo Taormina”, che ha evidenziato l’evidente carenza di informazioni in tempo reale ai cittadini di Taormina ed ancor più ai turisti per quanto concerne il G7. Ed anche nella giornata appena trascorsa, di lunedì, la Via San Pancrazio – nel pieno centro della città – è stata chiusa per le attività di asfaltatura e bitumazione ma, di fatto, non era stata data adeguata comunicazione per tempo e così la gente si è trovata a non sapere da dove fosse possibile prendere i mezzi pubblici, tenendo conto della impossibilità di sosta proprio in Via San Pancrazio ed anche perché era stata anche chiuso l’imbocco di Via Pirandello (accanto a Porta Messina).

Le operazioni di consegna dei badge. Per quanto riguarda i pass le relative operazioni di rilascio per i cittadini già censiti residenti nella zona di massima sicurezza le operazioni sono scattate sabato scorso e proseguiranno anche nei prossimi giorni, dalle 9 alle 21, sempre nella palestra comunale “Carlo Zuccaro” di via Cappuccini. Fino a domenica 21 maggio, sempre nella stessa fascia oraria toccherà anche ai dipendenti delle attività produttive cittadine. I lavoratori, oltre alla carta d’identità, dovranno portare con loro anche una copia della licenza commerciale dell’attività in cui prestano servizio e una copia del contratto di lavoro. Le operazioni sinora stanno riguardando, come detto, soltanto il centro storico mentre dal 15 al 21 maggio avranno luogo pure nella delegazione della popolosa frazione di Trappitello.

© Riproduzione Riservata

Commenti