Stefania Petix, Striscia La Notizia, con Andrea Raneri, presidente del Consorzio Rete Fognante
Stefania Petix di "Striscia La Notizia", con Andrea Raneri, presidente del Consorzio Rete Fognante

Striscia la Notizia è tornata a Taormina, anzi stavolta per l’esattezza a Giardini Naxos, ma non per il G7. In questa occasione il tg satirico di Antonio Ricci, con l’inviata Stefania Petix, ha fatto un blitz in contrada Pietre Nere, presso la sede del Consorzio Rete Fognante. L’ente per la depurazione comprensoriale delle acque, sta vivendo una fase difficile anche a causa dei soliti ritardi da parte dei Comuni nei versamenti delle quote mensili ma soprattutto è alle prese con la problematica della disposizione da parte della Regione Sicilia che ha richiesto lo stop alle attività di scarico nell’Alcantara.

La contesa sul “troppo pieno”. A denunciare la problematica ambientale sono stati i deputati regionali e nazionali del Movimento Cinque Stelle, ed il Consorzio si è a sua volta difeso dall’accusa di determinare una situazione di “troppo pieno” ribadendo che le attività di depurazione avvengono in modo corretto. Proprio nelle scorse ore il Comune si è schierato dalla parte della Rete Fognante nel ricorso presentato al Tar di Catania contro il provvedimento emesso lo scorso febbraio da Palermo. che nella circostanza ha stoppato una precedente autorizzazione a suo tempo concessa al Consorzio. Intanto al depuratore è arrivata la Petix per cercare di vederci chiaro sulla effettiva situazione dell’ente che depura le acque per i Comuni di Taormina, Giardini Naxos, Letojanni e Castelmola.

© Riproduzione Riservata

Commenti