Pronto Soccorso di Taormina
Pronto Soccorso di Taormina

Completati i lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso dell’ospedale di Taormina, che daranno al reparto significativi miglioramenti già in vista del G7. Si tratta di interventi per circa 250 mila euro, eseguiti con fondi messi a disposizione dall’Asp Messina. Le opere sono state seguite dal direttore generale dell’Azienda sanitaria, Gaetano Sirna, con il supporto del direttore sanitario dell’ospedale San Vincenzo di Taormina, Rosario Cunsolo e del direttore amministrativo Marco Restuccia. Il Pronto Soccorso, diretto dal dott. Mauro Passalacqua, fa registrare flussi continui di utenti che arrivano al “San Vincenzo” per richieste di assistenza ed era ormai necessario che venissero effettuati dei lavori di miglioramento logistico e strutturale di questo reparto. «I lavori sono andati bene e sono stati rinnovati alcuni ambienti, il reparto disporrà di tre sale visite di cui una sala rossa per le emergenze – spiega il dott. Cunsolo – e di posti letto per Obi (Osservazione Breve), con la disponibilità inoltre di un’ampia sala d’attesa. E ci sarà, inoltre, una camera calda per l’arrivo delle ambulanze, scongiurando così problematiche di shock termico per il paziente ed è un requisito previsto ed espressamente richiesto dalle vigenti normative».

Altri interventi in agenda. «Siamo pronti per il G7 – spiega Cunsolo – ed il direttore Sirna sta effettuando frequenti sopralluoghi per assicurarsi in prima persona che tutto sia pronto. I vertici dell’azienda stanno quindi supportando al meglio il nostro operato. Si sta sistemando anche la situazione dei parcheggi, ed è allo studio qualche modifica per la viabilità, al fine di renderla più funzionale. Sarà anche importante la collaborazione dei cittadini. Ad ogni modo garantiremo anche un accesso migliore al presidio per i disabili».

Accoglienza ai pazienti durante il G7. Poi Cunsolo aggiunge: «Il pronto soccorso è un servizio pubblico, ha un ruolo molto importante e i lavori effettuati saranno molto utili. In occasione del G7 tutto l’ospedale sarà operativo h24, e come già è noto ci saranno sette equipe chirurgiche con altrettente sale operatorie. Ci sarà un attivazione dello stato di allerta con personale specializzato e dedicato alle emergenze. Voglio però anche chiarire che l’ospedale rimarrà comunque regolarmente a disposizione dei cittadini».

© Riproduzione Riservata

Commenti