Sequestro fuochi d'artificio irregolari
I Carabinieri della Compagnia di Taormina durante il sequestro del materiale esplodente

I Carabinieri della Compagnia di Taormina, alle porte ormai del G7 del prossimo 26 e 27 maggio, hanno organizzato un servizio straordinario del controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere reati di genere al termine del quale hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un 60 enne della zona per detenzione e/o commercio abusivo di materie esplodenti senza averne la prevista autorizzazione.

Bombe artigianali. Nell’ambito del servizio, che ha visto impiegati circa 15 militari ed 8 vetture con i colori d’Istituto, i carabinieri hanno perquisito diversi garage, rimesse, roulotte, abitazione e veicoli del predetto al termine del quale hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro numerosi artifizi pirotecnici compresi 2 contenitori di plastica con all’interno bombe artigianali formate con polvere nera e fogli di giornale.

Le attività per la sicurezza. I controlli dei Carabinieri di Taormina, sovrintesi dal Comandante Arcangelo Maiello, si sono fatti sempre più stringenti ed hanno permesso di portare a termine la brillante operazione anche grazie all’arrivo di militari di rinforzo delle Compagnie d’intervento Operativo di Palermo e Bari, particolarmente addestrati nelle attività di pattugliamento connesse con il controllo straordinario del territorio e che contribuiscono altresì a risolvere le varie criticità emergenti che dovessero destare l’ordine e la sicurezza pubblica in specifiche aree del territorio nazionale e comunque come nel caso di Taormina di volta in volta individuate.

© Riproduzione Riservata

Commenti