Lunghe code e proteste per i disagi in via Pirandello
Lunghe code e proteste per i disagi in via Pirandello

Caos infernale in via Pirandello mentre sono in corso i lavori di messa in sicurezza del viadotto in Via Garipoli.

La bretella A18 è chiusa in via momentanea al traffico e dovrebbe riaprire sabato mattina e intanto sulla strada provinciale Sp10 si registra un flusso continuo e senza sosta di bus sia di linea che turistici, pulmini ed auto che percorrono sia a salire che a scendere l’unica arteria di transito per salire e scendere da Taormina (ci sarebbe anche la Via Crocefisso, dove però non possono transitare i pullman).

Allora la Via Pirandello al momento sembra come un inferno dantesco, dove si sa quando ci si immette ma nessuno è in grado di dire quanto tempo occorrerà per percorrere i vari tornanti sia da Taormina centro verso la zona litoranea che in senso esattamente inverso.

Code chilometriche.

Sul posto si sta registrando la presenza di vigili urbani e vigili provinciali, nel tentativo di rendere meno caotica un’arteria dove al momento le code veicolari “imbottigliano” i mezzi a volte anche per oltre 30-40 minuti.

È un’odissea soprattutto per i turisti e croceristi, che assistono attoniti e con disappunto alle scene del traffico bloccato e vorrebbero poter circolare in maniera più fluida lungo la strada che il 10 maggio accoglierà il Giro d’Italia e poi il 26 e 27 maggio sarà un punto di riferimento nella viabilità del G7.

Ma, come detto, sono in atto in Via Garipoli i lavori di messa in sicurezza e consolidamento, tramite regimentazione idraulica, del ponte in prossimità della Madonnina.

Sabato si torna alla normalità?

La situazione dovrebbe tornare alla normalità sabato mattina con la riapertura della Via Garipoli, a quel punto (così ci si augura) senza più la postazione semaforica sinora installata per determinare il transito a senso alternativo per motivi sicurezza.

Il ritorno alla normalità di Via Garipoli, e la contestuale riapertura della strada, dovrebbe portare di riflesso un alleggerimento dei flussi adesso in gran parte riversatisi sulla Via Pirandello.

© Riproduzione Riservata

Commenti