Taormina zaino sospetto
I controlli delle Forze dell'Ordine sullo zaino sospetto in Piazza IX Aprile

Taormina blindata. A tre settimane dal G7 si stringono le maglie del piano straordinario di sicurezza previsto per il vertice dei sette grandi. Con le recenti disposizioni del Consiglio dei Ministri sono state portate a 10 mila le unità delle Forze dell’Ordine e Forze Armate impegnate in questi giorni a presidio della Perla dello Ionio. Vengono già pattugliate con molta attenzione le zone di accesso alla città ed il centro storico ed è in atto il monitoraggio costante delle aree sensibili. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, militari dell’Esercito, ma anche la Dia ed altri reparti speciali con personale non soltanto in divisa ma anche in borghese.

Falso allarme in piazza IX Aprile. E intanto la Polizia di Stato è intervenuta nella giornata di domenica scorsa in piazza IX Aprile, intorno alle ore 13, per la presenza di uno zaino sospetto che si trovava su una delle panchine site accanto alla ringhiera del belvedere. Gli agenti della Ps sono entrati in azione in modo discreto, cercando di verificare il tutto senza determinare momenti di paura nella piazza centrale della città che in quel momento era piena di turisti. La Polizia ha così accertato nel giro di qualche minuto se vi fosse un ordigno all’interno dello zaino o se invece fosse stato incautamente lasciato lì dal legittimo proprietario. Alla fine tutto si è risolto per il meglio e nello zaino non c’era nessun congegno esplosivo. La Polizia ha comunque portato via lo zaino e l’episodio si è concluso in maniera tranquilla.

© Riproduzione Riservata

Commenti