Il leader di
Il leader di "Sicilia Vera", Cateno De Luca, a Castelmola

«Taormina ha bisogno di una svolta. Negli ultimi anni è stata governata da amministratori che non hanno mai mantenuto gli impegni presi in campagna elettorale». Così il leader di Sicilia Vera, Cateno De Luca, conferma di volersi candidare a sindaco alle Comunali 2018 a Taormina e continua la sua preparazione alla lunga volata che porterà al voto del giugno del prossimo anno.

Un Comune da riorganizzare. «A Taormina c’è una struttura amministrativa che non riesce più a garantire il minimo indispensabile», ha detto De Luca che si è detto intenzionato, in caso di affermazione alle Amministrative, a «riorganizzare la macchina amministrativa, spacchettare questo palazzo e razionalizzare i costi , come è stato fatto negli ultimi cinque anni a Santa Teresa». E nella Perla dello Ionio De Luca vorrebbe trasferire e proporre il modello amministrativo portato avanti sinora proprio a Santa Teresa di Riva.

Il patto con i sindaci. Nel suo programma, a quanto pare, De Luca punterà in particolare su un piano di rilancio per il Palacongressi, la struttura che attende da ormai oltre 30 anni l’agibilità definitiva e che potrebbe rappresentare il punto di riferimento per la destagionalizzazione del turismo. Intanto, in vista delle Amministrative dell’11 giugno ed in prospettiva il leader di Sicilia Vera, ha stretto accordi ufficiali con i sindaci di Castelmola e di Letojanni, Orlando Russo e Alessandro Costa. E De Luca sempre a proposito della Città di Taormina ha lanciato un messaggio che è tutto in programma: «Sabato 29 aprile alle ore. 21.30 in piazza Sant’Antonio a Castelmola apertura della campagna elettorale di Sicilia Vera per Orlando Russo sindaco di Castelmola e Cateno De Luca sindaco di Taormina».

© Riproduzione Riservata

Commenti