Giardini Naxos
Giardini Naxos

Mentre a Taormina si prepara la macchina della sicurezza per i sette grandi, l’attenzione comincia a spostarsi anche su Giardini Naxos che sarà sede del “Contro G7”. La protesta dei movimenti antagonisti avrà come scenario la seconda stazione turistica siciliana nel pomeriggio del 27 maggio. Il corteo partirà alle ore 15 da Recanati e da lì si muoverà verso il lungomare. L’evento vedrà arrivare manifestanti da tutta la Sicilia, da altre regioni d’Italia ed anche dall’estero. E’ un’onda lunga senza confini quella che si sta mobilitando per l’appuntamento di Giardini Naxos. Il timore è quello che tra i manifestanti pacifici possano anche infiltrarsi dei facinorosi e che questo possa poi portarsi a degli scontri con le Forze dell’Ordine come accaduto anche di recente al G7 degli Esteri a Lucca e il pensiero va inevitabilmente al G7 di Genova del 2001.

L’assemblea di Napoli. Il corteo “No G7” di Giardini Naxos avrà come prologo un’assemblea internazionale contro il G7 di Taormina, prevista per il 7 maggio a Napoli. «Verso e contro il G7 di Taormina, grazie alla sinergia tra le reti ed i movimenti siciliani in marcia contro il G7 e le realtà di lotta napoletane – si legge in una nota – vogliamo costruire un grande momento assembleare di discussione con presenze nazionali ed internazionali. L’assemblea si svolgerà a Napoli, nei locali dell’Ex Asilo Filangieri».

© Riproduzione Riservata

Commenti