Funivia di Taormina - Foto Francesco Motta ph ©2017
Funivia di Taormina - Foto Francesco Motta ph ©2017

È ufficiale la chiusura della funivia di Taormina dal 2 maggio per i previsti lavori di sostituzione delle cabine ed il conseguente montaggio delle otto nuove vetture che da alcune settimane si trovano già a Mazzarò. A determinare, di riflesso, questa decisione è stata la disposizione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza che ha indicato lo stop alla funivia nelle giornate del G7. Non è ancora arrivata la comunicazione sulle date esatte in cui l’impianto, per motivi di sicurezza, dovrà chiudere in concomitanza con il vertice dei sette grandi, ma in ogni caso in quelle stesse giornate di fine maggio non potranno essere eseguiti nemmeno i lavori per le cabine in quanto si intende tutelare l’incolumità anche degli operatori addetti al montaggio delle vetture.

La decisione definitiva. E allora, a questo punto, “passa” la linea del direttore d’esercizio della funivia, l’ing. Sergio Sottile, che già in precedenza aveva ipotizzato per inizio maggio l’esecuzione dei lavori. «Avevo prospettato già nelle scorse settimane una chiusura dal 2 maggio ed apprendo adesso con soddisfazione che l’Asm abbia recepito questa soluzione – ha spiegato il direttore Sottile -, che d’altronde è l’unica praticabile. Mi attiverò subito per cercare di capire insieme con la Leitner, impresa incaricata per i lavori, quali dovranno essere i tempi esatti di durata delle opere». L’obiettivo, insomma, è quello di stabilire quanti giorni per l’esattezza dovrà rimanere chiusa la funivia, non appena avverrà la chiusura a partire dal 2 maggio.

© Riproduzione Riservata

Commenti