Funivia di Taormina - Foto Francesco Motta ph ©2017
Funivia di Taormina - Foto Francesco Motta ph ©2017

La funivia di Taormina chiude dal 2 maggio per la prevista sostituzione delle cabine e si parla di una possibile chiusura per tre settimane. Lo scenario desta apprensione tra gli operatori economici, che sommando il periodo dei lavori e i giorni di fine maggio del G7, rischiano di dover fare i conti con la funivia indisponibile per un mese o quasi.

La proposta per i lavori. «Alla luce del fatto che la funivia dovrà essere chiusa durante il G7 con divieto anche di eseguire i lavori di sostituzione delle cabine – spiega l’imprenditore Jonathan Sferra (leader, tra l’altro, del movimento “Avanti Taormina”) riteniamo opportuno rinviare al mese di novembre il montaggio delle nuove cabine. L’impianto su fune che collega Taormina centro e la zona a mare non può restare chiusa per altro tempo in particolar modo nel periodo di alta stagione. La sua chiusura provocherebbe infatti un ulteriore disagio ai turisti, e di conseguenza alle numerose attività ricettive e commerciali della zona interessata. In caso di una ulteriore chiusura si determinerebbe – conclude Sferra – un danno economico incalcolabile per le attività economiche della città oltre a quelle di mancato incasso per la funivia».

Le caratteristiche delle nuove cabine. Le nuove cabine saranno panoramiche di design moderno ed intendono offrire un maggiore confort, minori vibrazioni e silenziosità. Al termine del loro montaggio sarà necessario un nuovo collaudo ministeriale e poi ancora il nulla osta della Regione.

© Riproduzione Riservata

Commenti