Potenziamento delle linee Enel
Operai dell'Enel lavorano in Corso Umberto

Alle porte del G7, Enel sta ultimando in questi giorni un ampio piano di potenziamento della rete di energia elettrica sul territorio di Taormina, e dei paesi limitrofi. Si tratta di una serie di interventi che erano scattati già in precedenza e che, in previsione del vertice dei sette grandi, hanno avuto un’ulteriore intensificazione. E così stanno proseguendo senza sosta le attività previste dal piano di e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione dell’energia elettrica, per migliorare la qualità del servizio elettrico fornito a cittadini e imprese. È stata recentemente messa in servizio la nuova Cabina Primaria di Letojanni che, oltre a garantire una maggiore disponibilità e un’ottimale ripartizione di energia nel territorio, assicurerà significativi benefici in termini di efficienza, affidabilità e sicurezza di funzionamento del sistema elettrico dell’area.

Potenziamento e ammodernamento. La nuova Cabina e le linee elettriche di collegamento realizzate consentono, infatti, di ridurre in maniera significativa la lunghezza media delle linee elettriche e di ridurre, quindi, il numero e la durata di eventuali interruzioni accidentali. Sempre nell’area sud della provincia di Messina, già da alcuni mesi, è in corso il potenziamento, l’ammodernamento e l’incremento del livello di automazione della rete elettrica al fine di ridurre i guasti, minimizzare i tempi di ripristino e limitare il numero dei clienti eventualmente coinvolti. I lavori previsti nell’area di Taormina verranno completati prima dell’inizio del summit di fine maggio.

Sistemi innovativi di telecontrollo. Nei giorni in cui si svolgerà il G7, E-distribuzione provvederà a presidiare i propri impianti con apposite squadre operative e personale sul posto ed assicurerà il regolare funzionamento della rete attraverso il proprio Centro Operativo di Catania. Le attività in corso nella zona di Taormina rappresentano, insomma, il “fiore all’occhiello” del piano complessivo di potenziamento della rete elettrica dell’isola, posto in essere la costruzione di nuove cabine di trasformazione e nuove linee di distribuzione a media e bassa tensione, e l’ammodernamento delle infrastrutture esistenti. Prevista, inoltre, anche l’introduzione di innovativi sistemi di telecontrollo che consentono ai tecnici dell’azienda di intervenire tempestivamente, dai Centri Operativi di Palermo e Catania, per isolare le parti interessate da eventuali guasti, limitando, così, al massimo gli eventuali disagi per i clienti.

© Riproduzione Riservata

Commenti