Bus Turistici che da Taormina vanno a Castelmola

Fumata grigia al termine dell’ennesima riunione, tenutasi lunedì mattina a Palazzo dei Giurati, sulla cosiddetta ordinanza anti-bus emessa dal Comune di Taormina per non consentire il transito in centro storico dei bus panoramici, cioè i vettori turistici che da Taormina si spostano verso Castelmola nei mesi della stagione estiva. Si sta cercando di arrivare ad un punto di incontro tra le parti e ieri si sono ritrovati ad un tavolo a Palazzo dei Giurati i rappresentanti del Comune di Taormina e di quello di Castelmola, oltre ai responsabili dei cinque vettori che operano sul territorio, in una vicenda che riguarda anche la Regione Siciliana (assessorato ai Trasporti) e Città Metropolitana di Messina. Al termine della discussione le parti si sono aggiornate alle prossime ore. Castelmola ha presentato un piano che prevederebbe una serie di partenze da Taormina verso il borgo turistico, cercando di evitare sovrapposizioni orarie tra i vari bus che poi rischiano di intasare le strade della Perla dello Ionio e che, di riflesso, rischiano di creare code veicolari nei mesi di maggiori presenze turistiche sul territorio.

Soluzioni allo studio. «Il sindaco di Castelmola propone 30 partenze da Taormina per Castelmola includendo le fermate di Via San Pancrazio e Via Pirandello – spiega l’assessore alla Viabilità, Salvo Cilona -. È una proposta che stiamo vagliando e sulla quale ci pronunceremo in tempi brevi ma rimane la necessità da parte del Comune di Taormina e la volontà da parte del sindaco di Taormina, Eligio Giardina, di garantire la vivibilità e di far sì che non ci siano più quelle lunghe code che in passato si sono registrate spesso nel nostro territorio». Proprio la scorsa settimana, nel corso di un’altra riunione a Palermo, Giardina aveva evidenziato la volontà di non ritirare l’ordinanza sino a quando la Regione non avrà regolamentato la materia. «Il passaggio dei bus turistici per Castelmola – ha detto il sindaco Orlando Russo – è un fatto sul quale va trovato un accordo. Noi abbiamo presentato la nostra proposta, con un piano che è fattibile e che ci auguriamo venga accolto. Non ci può essere un blocco del passaggio dei pullman panoramici, di cui Castelmola ha bisogno e che vanno anche tutelati nel rispetto delle aziende e delle professionalità che operano in questo territorio».

© Riproduzione Riservata

Commenti