G7 dei Ministri degli Esteri a Lucca
G7 dei Ministri degli Esteri a Lucca

Come sarà Taormina nei giorni del G7? Se lo chiedono in tanti da diversi mesi ormai e la risposta appare per molti versi scontata, viste le esigenze di sicurezza che blinderanno la località turistica siciliana e impediranno l’accesso ai non residenti. Ad anticipare lo scenario che vedremo tra un mese e mezzo a Taormina, in concomitanza con l’arrivo dei sette grandi del pianeta e delle 35 delegazioni mondiali al seguito, è il G7 dei Ministri degli Esteri, svoltosi in questi giorni in Toscana, a Lucca.

L’inedita Lucca. «Bellissima e deserta, come un set cinematografico – scrive “Il Tirreno” -. Lucca si è svegliata in un clima surreale, con le tre zone, blu, gialla e verde, interdette al traffico veicolare e con il passaggio pedonale controllato dalle Forze dell’Ordine con il supporto di protezione civile e volontari di altri gruppi di associazioni. L’attesa per il G7 dei ministri degli esteri, come prevedibile, ha svuotato la città. Molte attività sono rimaste chiuse anche se più che la paura il clima sembra quello di grande attesa per l’evento internazionale che accenderà i riflettori del mondo sulla città». Una città deserta e surreale, nella quale si notano solo troupe televisive e addetti ai lavori: così si è presentata Lucca agli occhi del mondo, così sarà anche Taormina?

© Riproduzione Riservata

Commenti