Le Forze dell’Ordine che presidieranno Taormina in occasione del G7 del 26 e 27 maggio potranno avvalersi del supporto eccezionale di una rete di ultima generazione, ultra avanzata, fornita da Leonardo, in grado di garantire comunicazioni efficaci e il massimo coordinamento delle operazioni in tutti i possibili scenari. «Così le forze di sicurezza impegnate nel summit internazionale dei capi di Stato e di Governo, previsto dal 26 al 27 maggio prossimi in Sicilia, potranno effettuare interventi rapidi in caso di emergenza e assicurare i più elevati standard di protezione all’area interessata dal vertice, alla popolazione e al territorio», ha reso noto l’azienda in una nota. «È stata infatti realizzata in tempi straordinariamente veloci, nelle zone di Taormina, Catania, Messina, negli aeroporti di Sigonella (Siracusa) e Fontanarossa (Catania) nonché in tutte le aree “sensibili” dell’evento – fa sapere Leonardo -, la rete Tetra (Terrestrial Trunked Radio) di Leonardo, lo standard internazionale per le comunicazioni mission critical».

Misure eccezionali. Le forze di Polizia potranno fare affidamento su comunicazioni digitali cifrate e una copertura radio capillare su tutto il territorio, incluse le acque costiere e lo spazio aereo. Sono previsti circa 2.000 terminali radio di ultima generazione e postazioni operatore multimediali nella sala operativa interforze, soluzioni tecnologiche capaci di offrire una gestione integrata delle informazioni e la localizzazione delle risorse sul territorio. Nella sala operativa per il G7 saranno disponibili anche le immagini rilevate da un imponente sistema di videosorveglianza del territorio della Regione Sicilia realizzato e gestito da Leonardo: circa 1.000 sensori, tra telecamere e lettori ottici di targhe.

© Riproduzione Riservata

Commenti