Il presidente Crocetta con il sindaco Giardina
Il presidente Crocetta con il sindaco Giardina

Possibile contestazione in vista per la visita del presidente della Regione, Rosario Crocetta, nella sua imminente visita a Taormina, prevista per giovedì mattina insieme agli assessori della Giunta siciliana. L’eventualità di una protesta (pacifica) è oggetto in queste ore di dibattito sui social network. Il governatore intenderebbe effettuare un sopralluogo nei cantieri del G7, e verrebbe inoltre per discutere delle possibili iniziative collaterali in occasione delle giornate del G7. Ma tra i taorminesi c’è delusione per la situazione politica regionale e per la scarsa attenzione sinora riservata dal Governo siciliano alle varie istanze della Città di Taormina.

La protesta. «Invece di commentare su Facebook – ha affermato l’esponente del Meetup Movimento Cinque Stelle Taormina, Nicola Salerno, noto operatore turistico – perché non organizziamo un “Comitato di benvenuto” per farglielo capire quanto i taorminesi sono grati a lui e a chi ci sta facendo sopportare questi disagi in nome di una immagine che al momento sa soltanto di figura di… Abbiamo tutto il tempo fino a giovedì di organizzarci. Forza scendiamo in piazza e facciamoci sentire. Contiamo quanti ne siamo». «Snobbare questo tipo di gente gli fa soltanto un favore – ha aggiunto Salerno -. Questo governa la Sicilia con meno del 20% dei siciliani soltanto perché il 60% dei restanti votanti non sono andati alle urne. Per questo motivo bisogna essere presenti e cittadini attivi con qualsiasi mezzo, ma non snobbando: altrimenti facciamo il loro gioco».

© Riproduzione Riservata

Commenti