Bus turistico

Vertice a Palermo sull’ordinanza anti-bus del Comune di Taormina. Negli uffici dell’assessorato ai Trasporti nelle scorse ore si sono ritrovati ad un tavolo i rappresentanti del Comune di Taormina, Castelmola e dei cinque vettori dei bus scoperti per i quali l’Amministrazione della Perla dello Ionio ha disposto il divieto di transito in centro storico per motivi di viabilità e per l’esigenza – evidenziata dalla Giunta taorminese – di alleviare le situazioni di caos veicolare nel centro cittadino. Alla riunione erano presenti oltre ai gestori delle aziende che operano nel territorio con i pullman panoramici (che chiedono al Comune di Taormina di fare dietrofront sull’ordinanza in oggetto), il sindaco di Taormina Eligio Giardina, l’assessore alla Viabilità Salvo Cilona, il Comandante della Polizia municipale Agostino Pappalardo, ed il sindaco di Castelmola Orlando Russo, ed il vicesindaco Angelo D’Agostino, oltre che i dirigenti dell’assessorato.

La posizione di Taormina. «L’ordinanza fatta dal sindaco Giardina – spiega Cilona – non è stata ritirata e non verrà ritirata se prima non verrà regolamentata la materia. La nostra Amministrazione non intende far transitare i bus scoperti in centro storico in modo caotico e disordinato, non vogliamo penalizzare nessuno e si tratta invece di una esigenza prioritaria di salvaguardare la vivibilità e la viabilità nella città di Taormina». «Ad ogni modo – aggiunge Cilona – al termine della riunione operativa tenutasi in assessorato si è deciso che faremo un piano di programmazione della viabilità di concerto con il Comune di Castelmola e cercheremo in modo condiviso di programmare un piano viario per creare meno disagi possibili alla Città di Taormina».

La soluzione da sperimentare. Poi Cilona svela la proposta che farà al Comune di Castelmola e che, intanto, verrà valutata col sindaco Giardina a Palazzo dei Giurati: «Una soluzione in grado di mettere fine alle polemiche, a mio avviso, potrebbe essere quella di far partire i bus dei cinque vettori dal Terminal Bus di Taormina per Castelmola, senza fermate lungo il tracciato. Il tutto con partenze ad orario evitando che i vari bus si incrocino e facendo sì che passino, insomma, lungo le strade del nostro territorio in degli orari differenti l’uno con l’altro. È una possibilità, che vedremo di verificare se potrà poi diventare realtà». Una soluzione risolutiva viene invocata dagli operatori economici che temono pesanti riflessi per la stagione turistica, in presenza dell’attuale ordinanza, definita anti-bus, e il Comune di Castelmola chiede analogamente che l’ordinanza venga rivista e rimodulata al più presto ponendo fine al blocco imposto sin qui ai bus panoramici che portano i turisti.

© Riproduzione Riservata

Commenti