Casa di Riposo
Casa di Riposo "C. Zuccaro" di Taormina

È atteso per lunedì mattina il via ai lavori di adeguamento strutturale e messa a norma della Casa di Riposo “Carlo Zuccaro” da Taormina. Il nuovo ente gestore della struttura, “Villa Erminia”, ha già effettuato un sopralluogo generale per accertare lo stato dell’immobile e ha avuto modo di valutare gli interventi da porre in essere per sistemare le problematiche in essere in contrada S. Antonio. Si attende che il Comune adesso completi entro venerdì gli adempimenti procedurali propedeutici a dare l’ok all’ente gestore per avviare subito le opere nella struttura chiusa dalla Regione e dall’Asp Messina quando ancora la Casa di riposo era gestita dalla precedente associazione.

L’attesa di 9 anziani. La situazione della Casa di riposo taorminese è stata studiata con attenzione nel corso delle ricognizioni fatte nella struttura dalla presidente di “Villa Erminia” Antonietta Labisi e dalla taorminese Francesca Buciunì (di recente anche eletta presidente di Avulss Taormina e presidente dell’associazione Noi disabili Taormina) che avrà il ruolo di direttore del centro non appena verrà riaperto. Gli anziani di “Casa Zuccaro”, da alcune settimane sono stati trasferiti in via provvisoria all’Oasi S. Antonio di Furci Siculo ma adesso i 9 anziani si avviano verso il rientro a Taormina, che potrebbe avvenire a fine mese o al più tardi ad inizio maggio con la contestuale attesa riapertura della casa di riposo di Taormina. Dalla settimana entrante il nuovo ente gestore farà scattare i lavori di sistemazione di “Casa Zuccaro” ed entro un mese si conta di far tornare a casa gli anziani. “Villa Erminia” punta a rendere funzionali i locali del centro di contrada S. Antonio ed al contempo sta anche predisponendo delle iniziative che avranno la finalità di consentire agli anziani di vivere nel miglior modo possibile la loro vita quotidiana all’interno dell’edificio comunale.

© Riproduzione Riservata

Commenti