Salvatore Cacopardo
Salvatore Cacopardo

Lutto a Taormina dove si è spento lunedì mattina il noto albergatore Salvatore Cacopardo. All’età di 67 anni se ne va uno stimato imprenditore ma soprattutto un taorminese ben voluto dalla sua comunità, da tanti anni gestore di “Villa Sirina” una delle strutture ricettive più conosciute e apprezzate della città, sita a pochi passi dall’ospedale “San Vincenzo” di Taormina. La scomparsa di Cacopardo ha colto tutti di sorpresa. Lo ricorda con dolore e con grande affetto il suo amico Italo Mennella, presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina: «Non ci sono parole di fronte ad una notizia così triste, ci lascia una persona di grande spessore umano, che ha sempre svolto con professionalità e con impegno il suo lavoro e che ha sempre rappresentato un punto di riferimento per la famiglia e per gli amici, ed anche per l’Associazione Albergatori nella quale da tanti anni era uno dei soci maggiormente attivi nella varie problematiche da affrontare».

Uomo di veri valori d’altri tempi. Uomo solare e generoso, Salvatore non negava mai un sorriso a nessuno. Era un innamorato della vita, amava trascorrere in questi anni il tempo con i suoi nipoti. Dotato di pungente ironia ma sempre rispettoso di tutti, rigoroso nel lavoro e sempre presente in famiglia. Il destino si porta via un altro taorminese di quella Taormina che non c’è più, un ragazzino cresciuto in via Giardinazzo nel cuore della Taormina di ieri, nel tempo diventato albergatore di successo e senza mai perdere di vista i valori veri della vita e sino ai suoi ultimi giorni sempre attento alle vicende della sua terra. I funerali di Salvatore Cacopardo avranno luogo martedì pomeriggio, alle ore 16, in Cattedrale. Alla famiglia vanno le più sincere e sentite condoglianze della redazione di TaorminaToday.

© Riproduzione Riservata

Commenti