Cateno De Luca
Cateno De Luca

Cateno De Luca scarica Taormina e si candida a sindaco a Messina: forse no. Proprio quando sembrava ormai fatta la scelta e sancita la decisione politica per le Amministrative 2018, l’attuale primo cittadino di Santa Teresa di Riva accoglie ufficialmente la richiesta del responsabile di Avanti Taormina, Jonathan Sferra, che ha ottenuto un confronto con De Luca per convincerlo ad optare sulla corsa alla poltrona di sindaco a Taormina. Per questo, Sferra e un Comitato di taorminesi incontreranno venerdì pomeriggio De Luca a Taormina e la proposta sarà, in sostanza, quella di tracciare un percorso nel quale il leader di “Sicilia Vera” si convinca a puntare su Taormina. Sferra non molla la presa e alza il pressing dopo che nei giorni scorsi aveva anticipato la volontà di chiedere a De Luca «un impegno politico ufficiale da candidato sindaco per la Città del Centauro»: ora il tentativo, insieme ad un Comitato di giovani, di produrre un colpo di scena in extremis nel corso di un incontro con l’ex deputato, che nel 2013 a sua volta aveva sostenuto la candidatura proprio di Sferra alle Comunali di Taormina.

Invito accettato. «In questa fase – spiega Sferra -, vogliamo esprimere a De Luca il nostro apprezzamento per il suo operato e garantirgli il nostro appoggio in vista dei suoi prossimi impegni elettorali ed in particolare per una sua eventuale discesa in campo da candidato a sindaco a Taormina. La nostra città sta vivendo un momento particolarmente difficile. Da giovane taorminese che vive e lavora a Taormina giornalmente raccolgo il malcontento di tanti miei coetanei che oggi vedono nel modello amministrativo attuato a Santa Teresa di Riva da Cateno De Luca un’opportunità di ripresa concreta per Taormina. Abbiamo chiesto a De Luca di accettare il nostro invito ad incontrarci. Vogliamo offrirgli un aperitivo di ripensamento rispetto anche a quello che è stato un atteggiamento adottato alle scorse elezioni amministrative nei suoi confronti di cui oggi molti si sono pentiti». «De Luca – conclude Sferra – ha accettato molto volentieri l’invito dicendosi pronto domani dalle ore 18.00 in poi ad incontrare i taorminesi e confrontarsi con loro».

La scelta politica. Non si escludono, insomma, colpi di scena nelle decisioni di De Luca, che nelle scorse ore ha intanto annunciato la presentazione del suo progetto politico per Messina, previsto nella mattinata di sabato 1 Aprile a Messina. “Ed ora tocca a noi”, è il motto scelto da De Luca per Messina, dove però non si escluderebbe un ribaltone dell’ultima ora. Il Comitato di taorminesi che incontrerà De Luca potrebbe indurlo a delegare su Messina un altro candidato sindaco in rappresentanza del suo movimento “Sicilia Vera”, andando a quel punto a scendere in campo, invece, lo stesso De Luca in prima persona sulla corsa alle Amministrative di Taormina. Una scelta non semplice, nella quale Sferra e gli altri giovani che incontreranno De Luca punteranno a far valere anche l’attrattiva della maggiore valenza politica e strategica che può avere una candidatura nella Città di Taormina (sede del prossimo G7) rispetto ad una candidatura su Messina. «Ma qui in gioco non c’è neppure la questione del prestigio – conclude Sferra -. L’esigenza è quella di rilanciare Taormina e chiediamo ufficialmente a De Luca di accettare questa sfida. È disponibile a parlarne, adesso auspichiamo si convinca a fare questa scelta».

© Riproduzione Riservata

Commenti