Casa di Riposo
Casa di Riposo "C. Zuccaro" di Taormina

Gli anziani della Casa di riposo “Carlo Zuccaro”, da alcune settimane trasferiti in via provvisoria all’Oasi S. Antonio di Furci Siculo si avviano verso il rientro a Taormina. Lo ha reso noto il vicesindaco ed assessore ai Servizi Sociali, Mario D’Agostino, secondo il quale «entro fine aprile gli anziani taorminesi saranno nuovamente riportati a “Casa Zuccaro”. Da qui a tre settimane contiamo non soltanto di far tornare gli anziani – spiega D’Agostino – ma anche di portare a termine i lavori che stanno per essere avviati per la sistemazione della struttura di contrada S. Antonio. Oggi (ieri, ndr) è stato effettuato un sopralluogo dai tecnici del Comune e da quelli dell’Asp Messina presso “Casa Zuccaro” per stabilire i dettagli operativi degli interventi da avviare. L’impegno di far rientrare quanto prima gli anziani verrà mantenuto e possiamo anche dire che, in sostanza, i tempi sono stati rispettati. Da qui ad un mese al massimo si potrà riuscire a dare sia una nuova gestione sia una struttura idonea nella quale far vivere in condizioni adeguate gli anziani. Quanto prima dovrebbe essere ultimato l’iter per l’affidamento definitivo della struttura al nuovo gestore. Si tratta di definire gli ultimi adempimenti burocratici».

“Villa Erminia” in azione. I lavori da svolgere saranno effettuati a cura di “Villa Erminia Srl”, la società di Pedara che si è aggiudicata lo scorso anno la relativa gara d’appalto ed alla quale a breve verrà data l’aggiudicazione definitiva della gara. Tra gli aspetti sui quali sono state poste in agenda verifiche ci sono le condizioni degli ambienti tecnico-strutturali: ovvero gruppi elettrogeni, antincendio, gas, ascensori, cucina, frigoriferi, riscaldamento, condizionamento, lavanderia, servoscala e rispetto delle norme del decreto legislativo 81/2008.

Proroga del soggiorno a Furci. «Per attuare tutti gli accorgimenti e le ristrutturazioni necessarie a poter accogliere gli anziani ospiti presso la struttura di Taormina – ha precisato, intanto, il Comune – occorreranno almeno 30 giorni continuativi a partire dal 27 marzo. Per questo si è deciso di assegnare la somma di 12 mila euro per garantire il proseguo del ricovero degli anziani presso l’Oasi Villa S. Antonio di Furci Siculo per 9 anziani». Nel mentre, “Villa Erminia” potrà andare ad eliminare le criticità che in precedenza erano state riscontrate nel periodo della passata gestione della struttura. L’Asp Messina, come si ricorderà, aveva riscontrato problematiche di carattere “igienico-sanitarie” e “strutturali”. Dopo l’avvenuta uscita di scena dell’Associazione Istituto S. Alessio, che aveva gestito la struttura di contrada S. Antonio in questi anni, ora sta per iniziare la nuova gestione sovrintesa da “Villa Erminia”. L’attesa è tutta per il ritorno a casa degli anziani taorminesi, che – insieme alle loro famiglie – hanno sofferto in questi mesi per le vicende che hanno riguardato la Casa di riposo “Zuccaro” e che ne hanno determinato la momentanea chiusura.

© Riproduzione Riservata

Commenti