Donald Trump e la figlia Ivanka
Donald Trump e la figlia Ivanka

La tappa taorminese di Donald Trump per il G7 potrebbe non essere, a sorpresa, l’unica del presidente americano in Italia ed è già cosa nota che in agenda possa poi esserci una visita a fine maggio anche a Papa Francesco. Ma la vera sorpresa è una voce che sta girando con insistenza in queste ore e riguarda la possibile decisione da parte del n.1 della Casa Bianca di tornare poi nel Bel Paese in estate per concedersi alcuni giorni di vacanza con la figlia Ivanka, la prediletta del neoeletto presidente Usa, e tra le tappe possibili ci sarebbe ancora Taormina.

I piani di Ivanka per il padre. Ivanka è stata due anni fa in Italia ed avrebbe confidato ad un docente dell’Università” della Lum Jean Monnet di Casamassima l’intenzione di tornare da quelle parti in estate insieme al padre, con una tappa in Puglia (e già si parla di Savelletri, Alberobello e Polignano a mare) e tra i posti che potrebbe decidere c’è anche la Sicilia e Taormina, luogo sul quale la ragazza ha avuto modo di informarsi anche a seguito dell’avvenuta scelta della Perla dello Ionio come sede del G7. Ad affascinare la ragazza ci sarebbe, inoltre, l’Etna che proprio in questi giorni è in eruzione oltre che l’indubbia bellezza dei paesaggi siciliani. Non bisogna nemmeno dimenticare che Trump in passato è già stato, a sua volta, a Taormina e ha avuto modo di conoscerla da “turista”. Il tour delle vacanze estive lo farà Ivanka e non è un mistero che la ragazza, secondo i bene informati, abbia una certa influenza sul padre, comunque. Un legame forte e solido di cui il Tycoon stesso non fa mistero volendola accanto a sé in ogni circostanza ufficiale e non.

L’amore del Tycoon per Italia. Va anche evidenziato che già all’indomani dell’elezione del magnate newyorkese a comandante in capo della superpotenza americana, Paolo Zampolli, l’imprenditore e ambasciatore ONU italiano che, nel 1998, presentò a “The Donald” la sua futura (nonché terza) moglie, la bellissima Melania Knavs, rivelò l’amore del Presidente per l’Italia, di cui apprezza molto la cucina, al punto da essere spesso stato ospite con la first lady di ristoranti italiani molto in voga in quel della “Grande Mela”.