L’inviata di Striscia le Notizia, Stefania Petix, con il suo simpatico bassotto, ha realizzato un servizio sui ritardi per i lavori del G7 a Taormina. Il servizio è andato in onda nella serata di giovedì nel corso del Tg satirico di Canale 5. Già il 16 febbraio scorso “Striscia” si era occupata delle lentezze sin qui registratesi sull’atteso inizio degli interventi necessari per ospitare a maggio il G7. E anche stavolta il programma condotto da Ficarra e Picone ha ribadito la situazione attuale, che rimane decisamente poco entusiasmante.

Cosa rimarrà? Tra pungente ironia e preoccupazione reale la Petix si è recata in alcuni luoghi della città destinati alle opere del G7. Ed anche in questo caso, insomma, si continua ad evidenziare il timore che il vertice dei Capi di Stato e di Governo possa lasciare poco o nulla in eredità alla Perla dello Ionio in termini di lavori sul territorio.