Castelmola. Il consigliere Raneri vorrebbe premiare con un
Castelmola. Il consigliere Raneri vorrebbe premiare con un "Pinocchio" il sindaco Russo

Duro scontro tra il capogruppo dell’opposizione consiliare Nino Raneri, esponente di “Democrazia e Libertà” ed il sindaco Orlando Russo, al quale viene contestato di non aver detto il vero sui finanziamenti ottenuti in questa legislatura dall’Amministrazione in carica. Russo, come si ricorderà, a più riprese ha evidenziato di aver portato nelle casse comunali e quindi in paese il dato record di 30 milioni di euro circa di finanziamenti. Un dato ora pesantemente messo in discussione ed anzi smentito da Raneri.

I numeri dei finanziamenti. «Dopo tanti finanziamenti vantati dal sindaco per finanziamenti superiori a 30 milioni di euro da lui portati al Comune di Castelmola con i suoi “potenti” mezzi – contesta Raneri in una nota – ho richiesto agli uffici comunali tutti i decreti di finanziamento dall’1/6/2012 ad oggi in quanto avevo forti dubbi sulle cifre perché visto che percorro giornalmente le strade di Castelmola ed i guard-rail e muretti, in verità di rivestimenti “in oro” non ne ho visti. L’attestazione degli uffici comunali, sulla base dei decreti consegnatimi, mi consentono di esprimere forti dubbi su 2 decreti in quanto a mio parere sono stati presentati dalla passata Amministrazione. Preciso che, comunque, dei 30 milioni vantati, solo 1.565.056,68 euro sono arrivati nelle casse comunali. Non ho altre parole se non una: vergogna!». Poi l’affondo finale di Raneri: «Proporrò al Consiglio comunale un premio speciale per il sindaco e nello specifico un bel Pinocchio».

«Verità mistificata». Immediata la replica del sindaco Russo: «Risponderò con un documento ufficiale da parte della mia aggregazione “Castelmola Città Futura” in cui dimostrerò in modo inoppugnabile fatti e circostanze. Ancora una volta si prova a mistificare la realtà tentando di far passare per imbroglione un amministratore serio che ha dimostrato in modo concreto il suo impegno per la comunità. Per il momento non ho nulla da aggiungere».

© Riproduzione Riservata

Commenti