La Carta dei Diritti della Bambina

Nella giornata della Festa della Donna, si è svolta presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Vincenzo di Taormina una cerimonia di consegna della Carta dei Diritti della Bambina, a cura della Fidapa con l’Associazione Italiana Donne Medico ed in collaborazione con l’Asp Messina. La Carta dei Diritti della Bambina, approvata nel 1997 a Reykjavik in Finlandia, a garanzia dei diritti umani e nello specifico di chi è in tenera età, nasce nel per incidere sul piano istituzionale sulle coscienze e stimolare l’opinione pubblica a dibattere delle problematiche e dei diritti legati al genere femminile dall’età zero all’età adolescenziale.

I protagonisti dell’iniziativa. Nell’occasione, insieme al nuovo direttore sanitario del “San Vincenzo”, dott. Rosario Cunsolo, e con il Cappellano dell’ospedale “San Vincenzo, padre Francesco Venuti (parroco di Gaggi), e con il supporto anche del manager Asp, dott. Gaetano Sirna, erano presenti all’apposita cerimonia nel reparto di Ostetricia, guidato dalla dirigente dott.ssa Maria Lili Klein, le promotrici della lodevole iniziativa: Lucia Chisari Santoro (referente nazionale della Carta dei Diritti della Bambina), Angela Muscolino (presidente della Fidapa Santa Teresa di Riva – Valle d’Agrò), Maria Teresa Guidotto (presidente della Fidapa Francavilla), Luisa Puzzo (referente Fidapa Taormina), Rossella Siciliano (presidente della Fidapa Giardini Naxos) ed inoltre la dott.ssa Laura Giannetto (presidente Aidm – Associazione Italiana Donne Medico – sezione Santa Teresa di Riva), Antonina Stagnitta (vicepresidente Aidm Santa Teresa di Riva), Antonella Maimone (past presidente della Fidapa Santa Teresa di Riva) e Marilena Micalizzi (vicepresidente della Fidapa Santa Teresa di Riva).

© Riproduzione Riservata

Commenti