Stazione funiviaria di Mazzarò
Stazione funiviaria di Mazzarò

Riapre stamattina la funivia di Taormina, chiusa dal 21 febbraio scorso per una nuova fase di lavori straordinari riguardanti la sostituzione della fune tenditrice. Le opere, nel corso delle quali è stato anche sostituito il perno della rulliera n.7 dell’impianto, si erano concluse in tempi brevi ma si è reso poi necessario allungare di qualche giorno il periodo di indisponibilità dell’impianto a causa di alcune esercitazioni richieste tra l’1 e il 5 marzo dai Vigili del Fuoco, anche in vista del G7 di fine maggio. I Vdf hanno impegnato in queste prove altamente spettacolari 50 vigili provenienti da 6 province siciliane. Proprio queste esercitazioni sono state eseguite in collaborazione con il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano, che già si occupa delle attività di soccorso presso la funivia di Taormina.

Chiusura serale alle ore 20. «Asm Taormina – si legge in una nota dell’Azienda municipalizzata – informa che secondo quanto comunicato dal direttore di esercizio dell’impianto, ing. Sergio Sottile, martedì, 7 marzo 2017, l’impianto funiviario Taormina-Mazzarò riaprirà al pubblico». L’orario osservato sarà ancora quello invernale, con apertura alle ore 8:00 e chiusura alle 20:00. Frequenza delle corse: una ogni 15 minuti. Sino a ieri è rimasto attivo il servizio bus sostitutivo, con partenze dai capolinea di Taormina (via Pirandello, stazione di monte funivia) e Mazzarò (piazzale funivia).

In arrivo le nuove cabine. Ci sarà, adesso, nelle prossime settimane una ulteriore chiusura di qualche giorno per i previsti lavori a cura della Leitner Spa di Vipiteno (Bolzano) che effettuerà la sostituzione delle cabine della funivia. La scorsa settimana l’ing. Sottile ha consegnato presso i competenti uffici della Regione, la documentazione propedeutica ad ottenere il placet degli uffici Ustif per i lavori di sostituzione delle otto cabine. «Adesso – spiega Sottile – aspettiamo di conoscere i tempi esatti di consegna». Ad ogni modo i lavori per installare le nuove cabine dovrebbero essere effettuati prima di Pasqua.

© Riproduzione Riservata

Commenti