Ore decisive per la possibile riapertura ai mezzi pesanti del Ponte della Madonnina, dove al momento il transito viene impedito ai bus turistici e per il resto è in atto il senso alternato regolamentato da postazione semaforica. È atteso a breve, forse già nella giornata di lunedì, l’esito del sopralluogo effettuato dai Vigili del Fuoco nel viadotto il cui pilone viene minacciato da una frana. Si attende, nello specifico, l’esito di un accertamento effettuato direttamente dai responsabili nazionali del Comando Vigili del Fuoco appositamente arrivati in zona nei giorni scorsi da Roma, insieme ai VdF di Messina.

L’attesa degli operatori economici. «Aspettiamo che possano dirci se potremo ripristinare il passaggio ai mezzi pesanti e se, di conseguenza, occorrono dei lavori e le relative modalità d’intervento», fa sapere il sindaco Eligio Giardina. La questione viene seguita con particolare interesse ed attenzione dagli operatori economici, poiché la situazione del viadotto di Via Garipoli determinerà la possibilità o meno di transito dei bus turistici nella principale arteria di Taormina. La stagione turistica inizia ad affacciarsi all’orizzonte, ed anche in previsione del G7, gli operatori economici temono insomma contraccolpi significativi nel caso dovesse protrarsi lo stop ai mezzi pesanti lungo la Via Garipoli. Di certo c’è, al momento, che a ben vedere e rivedere alcune recenti immagini girate con un drone dal taorminese Giovanni Zingali l’odierno stato dei luoghi del ponte della Madonnina appare poco rassicurante.

© Riproduzione Riservata

Commenti