La piscina comunale di Taormina
La piscina comunale di Taormina

Il Comune di Taormina prepara lo sfratto del Csvm dalla piscina comunale di contrada Bongiovanni per il 9 marzo e l’ente gestore replica ufficialmente con un gesto provocatorio. Oltre lo scambio di schermaglie dialettiche tra le parti, stavolta il Corpo Volontario di Soccorso in Mare ha deciso di lanciare un messaggio inequivocabile alla casa municipale sulla volontà di non lasciare l’impianto natatorio di contrada Bongiovanni. La risposta eloquente è in un manifesto predisposto dal Cvsm in cui si legge: «Piscina di Taormina, 9 marzo 2017, Serenamente aperti. Dalle ore 9 alle 12, e dalle ore 15 alle 20. Open day gratuito».

È scontro totale. La piscina rimarrà, dunque, aperta per un’intera giornata e con ingresso gratuito e il Cvsm lo annuncia in concomitanza con la stessa data in cui il Comune ha previsto lo sfratto. Si va, dunque, verso un braccio di ferro senza esclusione di colpi tra le parti. Il Csvm ritiene di avere diritto a rimanere sino al 2026, e che il contratto in essere (in atto dal 2008) sia di 18 anni, mentre per il Comune sarebbe in corso un 9+9 con scadenza prevista in settimana.

© Riproduzione Riservata

Commenti