Un ufficio strategico per Taormina, cuore pulsante dell’accoglienza per la Sicilia intera. Stiamo parlando dell’Ufficio Turistico Regionale di Taormina, l’ex Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo, che in alcuni periodi dell’anno accoglie anche più di mille visitatori al giorno e distribuisce altrettante piantine della città. Nonostante le difficoltà economiche, l’Ufficio dell’Assessorato regionale al Turismo si conferma un punto di riferimento per la città e sta vivendo un momento positivo sotto la guida della dott.ssa Daniela Lo Cascio. L’attuale dirigente sta mostrando carattere e competenza, sta facendo “squadra” con i suoi collaboratori valorizzandone le potenzialità al meglio e sta portando avanti le linee di indirizzo e le iniziative promosse dall’Assessore Anthony Barbagallo in sinergia con il Comune di Taormina ed altri enti (Born in Sicily lo scorso Natale e la recente mostra dei Carri in miniatura del Carnevale di Acireale). «Qui non chiedono soltanto di Taormina – spiega la dirigente -, diamo informazioni anche su treni, bus, aerei, e traghetti ed altro ancora. Nel nostro ufficio si svolge un’attività di informazione ma anche di mediazione. È un ufficio strategico che guida, indirizza e suggerisce al turista come muoversi». Al fianco della dott.ssa Lo Cascio, è ogni giorno a disposizione del turista, con gentilezza e professionalità, lo staff composto da Pino Caminiti, Sara Leone, Mariella Galeano, Carla Buda, Chiara Zappulla, Giusi Manna, Cettina Samperi, Rosi Timeo, Sara Spadaro e Domenica Giacinta.

Punto di riferimento per i turisti. «L’Ufficio turistico regionale di Taormina – spiega Daniela Lo Cascio – è strategico per tutta la Sicilia orientale. Qui chiedono informazioni sull’intero comprensorio e su altre realtà turistiche siciliane. Siamo uno sportello regionale a tutti gli effetti. Abbiamo l’orgoglio di presentare i nostri siti archeologici e culturali di maggiore pregio. Il personale è in servizio tutti i giorni, dal mattino al pomeriggio inoltrato e, in alta stagione è prevista anche l’apertura il sabato e la domenica. Il nostro personale “coccola” i turisti, li guida, li segue, ne interpreta i bisogni espressi e latenti. Siamo anche un ufficio reclami al quale il turista ricorre se si imbatte in problemi o disservizi di qualsiasi genere: il nostro obiettivo è quello di fargli dimenticare l’esperienza negativa e dargli pronta assistenza. Compensare in qualche modo, insomma. Noi trattiamo il turista come ospite gradito, che deve ritornare e farci una buona pubblicità rientrando a casa. Credo molto, in prospettiva, nella comunicazione attraverso anche i social. Per assistere e informare al meglio l’utenza, ho impegnato il mio personale, attraverso un protocollo d’intesa con il direttore del Parco Archeologico, arch. Vera Greco, in una serie di visite guidate al Teatro Antico, ad Isola Bella ed al Parco Archeologico di Naxos». «Va anche sottolineato l’impegno costante ed il supporto che puntualmente ci dà l’Assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, che ha sempre mostrato una grande attenzione e una forte sensibilità nei confronti di Taormina, dove viene spesso (gli Stati generali sul Turismo sono stati organizzati dall’Assessore proprio a Taormina, ndr), in quanto realtà turistica trainante per l’intera Sicilia». Un grazie sentito va all’Amministrazione comunale, alle Associazioni degli Albergatori e degli Imprenditori taorminesi che premiano i nostri sforzi con il loro sostegno.

Il trend positivo del 2016. «Nel 2016 abbiamo superato il milione di presenze – continua la dott.ssa Lo Cascio -. La politica attuata dall’Assessorato regionale e le promozioni mirate fatte all’estero hanno giocato la loro parte. Taormina è nota in tutto il mondo: io stessa, che vengo da fuori, mi sorprendo ogni giorno della sua bellezza, della sua magia. In un momento di diffusa crisi economica, Taormina ha dati in crescita: sono andati bene i mercati europei, specie quelli tradizionali. Il turista viene volentieri e sta bene qui. Taormina si vende da sola, è un brand conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Il nostro lavoro viene indubbiamente agevolato. La sfida, più volte affrontata con l’Associazione albergatori e gli Amministratori locali, è quella di spalmare questi arrivi su un periodo più lungo e di raggiungere quel traguardo agognato da tutti che è quello della destagionalizzazione». «Siamo certamente soddisfatti di aver registrato nell’anno appena trascorso questa tendenza in costante crescita a Taormina e in molte altre realtà siciliane, ha evidenziato l’assessore Anthony Barbagallo – e soprattutto vanno sottolineati i riflessi positivi dovuti ai collegamenti aerei diretti verso la Sicilia. Si è confermata la “fedeltà” dei mercati tradizionali e stiamo cercando di investire in quelli potenzialmente interessati alla straordinaria varietà dell’offerta turistica siciliana. Siamo convinti che anche il 2017 sarà un anno importante ed ancora più positivo: in questa direzione stiamo lavorando con determinazione e senza sosta».

© Riproduzione Riservata

Commenti