La giovane taorminese Gabriella Cannavò
La giovane taorminese Gabriella Cannavò

Continua la scalata al successo della giovane taorminese Gabriella Cannavò. La 23 enne cantante della “Perla” nei giorni scorsi si è esibita al Palasport di Acireale, qualificandosi come 1°classificata nella gara di Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive, in disciplina Performer Completo (canto, recitazione, danza) classe A. La finale Nazionale è prevista adesso a Roma. Tra i giurati della manifestazione dei volti noti dello spettacolo tra i quali Fioretta Mari, presidente di Giuria. Da quest’anno le arti sceniche vengono riconosciute a livello sportivo dal Coni, con la nuova federazione Fipass – Federazione Italiana performer Arti Scenico Sportive – . Ma per Gabriella questo non è il primo traguardo di rilievo raggiunto, e tra i tanti si possono ricordare i più significativi momento che l’hanno vista vincitrice, alcuni mesi fa, del concorso Alkantara News. Quest’ultimo evento la porterà poi ad esibirsi a Verona per più giorni nel circuito dei maggiori festival Italiani con la direzione artistica di Vince Tempera, compresa la serata di Capodanno in Piazza Brà alla presenza di oltre 40.000 spettatori con Jerry Calà, Franco Oppini e Nini Salerno. Qualche mese prima, l’emergente artista taorminese si è classificata tra i finalisti regionali del Festival show, arrivando così a Caorle (Verona), per esibirsi davanti a Mogol, Red Ronnie e altri volti noti dello spettacolo.

Una carriera che decolla. Per Gabriella le soddisfazioni sono molteplici e pienamente meritate. Nei suoi trascorsi artistici di questi anni c’è stata anche la partecipazione al Teatro Antico di Taormina nella Bohème con la regia di Enrico Stinchelli e diretta dal Maestro Alberto Veronesi ed inoltre Aida, Traviata, Nabbucco con direttore artistico Enrico Stinchelli. Gabriella ha scritto anche dei brani inediti, partecipando, per due anni, ad Sanremo lab ed Area Sanremo. Ma la passione per il canto non è tutto, infatti si è impegnata e distinta anche nel cast di vari spettacoli teatrali nella compagnia Taorminese di Rita Patanè. Mostrando un talento versatile in varie discipline, ha deciso così di unire il tutto, iniziando a frequentare l’accademia triennale di musical BMA di Giuseppe Caudullo, a Giarre, diplomandosi nel 2014. Adesso è in rampa di lancio per importanti successi personali che potranno essere orgoglio e vanto per lei, per la famiglia e per la sua città.

© Riproduzione Riservata

Commenti