Paolo Cardia
il dott. Paolo Cardia

Cambio al vertice e trasferimento a sorpresa all’ospedale di Taormina. La direzione generale dell’Asp Messina ha disposto un avvicendamento al “timone” del San Vincenzo: il direttore sanitario Paolo Cardia, è stato infatti sollevato dall’incarico alla guida del nosocomio taorminese, dove aveva operato per 16 anni, ed è stato destinato adesso al ruolo di nuovo direttore sanitario degli Ospedali Riuniti di Barcellona, Milazzo, Lipari. Il medico che per lungo tempo aveva guidato l’ospedale di Taormina avrà quindi il compito delicato di gestire la fase di attuazione del progetto di unificazione dei tre presidi sotto un’unica direzione, così come approvato dall’Assessorato Regionale alla Sanità.

Un fulmine a ciel sereno. È un addio inatteso al presidio taorminese quello di Cardia, un provvedimento che per alcuni versi è giunto come un “fulmine a ciel sereno”, in una fase particolare (fra 3 mesi in città ci sarà il G7) per un ospedale che è diventato punto di riferimento della sanità siciliana e dove l’ormai ex direttore aveva operato con risultati positivi e si era conquistato la stima del personale in servizio e dell’utenza. Il trasferimento in un’altra struttura, a quanto pare, ha colto di sorpresa lo stesso Cardia, che adesso andrà ad operare con la sua consueta professionalità agli Ospedali Riuniti, e che comunque non ha mai fatto mistero di trovarsi bene a Taormina. Cardia, nel nuovo incarico, dovrà ora fare chiarezza sull’attuazione delle direttive della Regione, in merito alle diverse competenze che saranno assegnate ai tre nosocomi, con Barcellona che attende la nomina dei responsabili delle unità operative semplici di radiologia e chirurgia, che a tutt’oggi mancano. A Taormina il nuovo direttore sanitario dovrebbe essere in servizio dal 1 marzo.

© Riproduzione Riservata

Commenti