Il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa
il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa

Il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa, si è recato in missione nelle scorse ore a Palermo per cercare di sbloccare la spinosa ed ancora adesso irrisolta vicenda della frana in atto sull’autostrada A18, all’altezza della cittadina turistica. Costa ha effettuato una trasferita alla Regione per intensificare il pressing e sollecitare un intervento che non può più essere rimandato e che, invece, sinora è stato posto in secondo piano a fronte delle solite promesse di circostanza e delle passerelle politiche susseguitesi in zona.

I progetti per i torrenti. Il primo cittadino, intanto, coadiuvato in particolare dall’assessore Teresa Rammi, ha fatto predisporre agli uffici comunali una serie di progetti finalizzati a mettere in sicurezza il territorio, interessato ripetutamente da esondazioni dei torrenti che rischiano puntualmente di mettere in ginocchio la località rivierasca ogni qualvolta imperversano le piogge. «Per quanto riguarda il Torrente San Filippo – spiega Costa – c’è già un progetto da 4 milioni di euro con relativo iter che contiamo di rendere al più presto operativo, mentre per l’ultimo alluvione verificatosi in zona (il 25 novembre scorso) abbiamo ottenuto un finanziamento di 455 mila euro. Stiamo cercando adesso di ottenere ulteriori fondi con i progetti che sono stati previsti appositamente per mitigare il rischio ambientale e per il riassetto idrogeologico». I progetti che il Comune di Letojanni proverà a far finanziare riguardano i torrenti Sillemi, Andreana, Papali e Leto.

© Riproduzione Riservata

Commenti