L'immobile delle suore Francescane sito in di via Bagnoli Croce-via Pirandello
L'immobile delle suore Francescane sito in di via Bagnoli Croce-via Pirandello

L’Istituto Suore Francescane Missionarie di Maria è pronto a stipulare un’intesa con il Comune di Taormina per concedere in affitto i locali di via Bagnoli Croce-via Pirandello, che da qui a breve verrà rilasciato in concomitanza con il previsto addio alla città da parte dell Suore. La notizia è stata resa nota dal sindaco Eligio Giardina che ha incontrato nelle scorse i vertici dell’Istituto e ha poi riferito sulla vicenda in aula consiliare. Il Comune ha, infatti, inviato nelle scorse settimane una lettera nella quale ha chiesto di poter subentrare nella gestione del complesso, con l’intenzione di utilizzarlo poi per destinazione scolastica e nello specifico per collocare lì la Scuola Media e la Scuola elementare. Entrambe le scuole, con i rispettivi studenti, attualmente e da ormai 13 anni convivono presso i locali della media “Ugo Foscolo” di via Cappuccini, che a breve dovrà essere sottoposta ad interventi di messa a norma già finanziati dalla Regione.

L’incontro con la Madre Superiora. «È venuta a trovarmi la Madre Superiora dell’Istituto religioso – ha riferito Giardina -, e ha ringraziato la città per aver risposto nei tempi giusti ad una loro richiesta, che era stata fatta lo scorso ottobre, quando scrissero una lettera al Comune invitandoci a chiarire gli intendimenti o l’eventuale interesse del Comune per quell’immobile di loro proprietà. Hanno dato assoluta disponibilità ad un accordo da raggiungere con il Comune. Mi è stato detto che, per ovvi e comprensibili motivi, loro non possono accogliere la nostra proposta di un comodato d’uso gratuito ma questo lo sapevamo e lo comprendiamo. La Madre Superiora ha detto che il loro Ordine ha voluto e vorrà sempre bene alla Città di Taormina e intendono ancora una volta dimostrarlo con un gesto bellissimo. Sono disposti ad affittarci i locali, non hanno fatto riferimento ad un importo ben preciso e dovremo essere noi a indicare la cifra e fare un’offerta. Hanno soltanto chiesto che ciò che vorremo dargli, consenta all’Istituto di pagare le tasse che lo Stato prevede. A questo punto dovremo fare un conteggio, delle valutazioni. Ci verrà inviata una lettera ufficiale da parte delle Suore e noi confermeremo la disponibilità. Le Suore non intendono guadagnare un centesimo».

Stretta finale per l’intesa. Si va così verso una svolta che potrebbe concretizzarsi da qui a poche settimane. L’Istituto religioso vorrebbe arrivare al “closing” per il rilascio dell’immobile in tempi brevi, anche perché a giugno è già previsto l’addio di questo storico istituto alla città. E quell’addio avverrà con un gesto nobile, che onora la storia delle Suore Francescane e il loro splendido rapporto con Taormina.