Mostra moneta antica di Taormina
Visita guidata degli studenti dell’Istituto Comprensivo 1 di Taormina alla mostra "Il toro, il dio, l'eroe. Tauromenion e le sue monete"

Curiosità ed entusiasmo hanno accompagnato la visita guidata degli studenti delle terze classi della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo 1 di Taormina alla mostra “Il toro, il dio, l’eroe. Tauromenion e le sue monete”. La spiegazione dei 15 pannelli componenti la mostra ha portato i bambini indietro nel tempo. Attraverso le monete antiche hanno scoperto la cultura, le tradizioni religiose, le scelte economiche e politiche della città del Tauro fra IV e II sec. a.C. «Un’iniziativa che ha avvicinato i bambini, ma anche tanti genitori – spiega Maria Mannino, responsabile della segreteria organizzativa della mostra – a quei contenuti ritenuti solitamente “di nicchia”. Mi sono sorpresa nel vedere quarantadue bambini così coinvolti – continua Maria Mannino- ascoltavano con attenzione e mi hanno sommersa di domande non solo sulle monete e la storia della città ma anche sulle leggende legate a Taormina».
La mostra. Il toro, la testa del dio Apollo e l’eroe Eracle, raffigurati sulle monete dell’antica Tauromenion, scandiscono tre diversi momenti della storia della città. Un percorso per immagini che si sviluppa attraverso quindici pannelli didattici e calchi delle antiche monete.

La mostra “Il toro, il dio, l’eroe. Tauromenion e le sue monete”, ideata e realizzata dai docenti di Numismatica dell’Università di Messina e dell’Università della Calabria, in collaborazione con l’associazione Dracma-Circulating culture, e con il patrocinio del Comune di Taormina e dell’Associazione Taorlove, vuole di comunicare a un pubblico variegato contenuti specialistici, con l’auspicio che rappresenti uno stimolo per la fruizione delle numerose monete conservate nei musei. La mostra, trasferita nei locali della Biblioteca Comunale di Taormina (ex Chiesa di Sant’Agostino), rimarrà aperta fino al 23 febbraio.

Conferenze sulla monetazione siciliana. Un ciclo di conferenze chiuderà la mostra “Il toro, il dio, l’eroe. Tauromenion e le sue monete”. Venerdì 17 febbraio, alle 16.30, nei locali della Biblioteca comunale di Taormina, la professoressa Maria Caccamo Caltabiano, docente di Numismatica dell’Università degli Studi di Messina, terrà una conferenza su “Le immagini monetali di un dinamico rinnovamento”. Alle 17.30 il prof. Benedetto Carroccio, dell’Università della Calabria, relazionerà sulle monete siciliane del periodo romano“Le monete locali della Sicilia romanizzata e i rendiconti di Tauromenion”. Giovedì 23 febbraio, alle 16.30, la dottoressa Grazia Salomone, dell’associazione Dracma-Circulating culture, si soffermerà sulla monetazione siciliana del periodo ellenistico con una conferenza dal titolo “Himera, Messana e le altre. Personificazioni di città sulle monete greche”. A seguire la dottoressa Mariangela Puglisi, docente di Numismatica dell’Università degli Studi di Messina, ripercorrerà attraverso le monete la storia e i miti legati all’isola con il convegno “Guerra, armi ed eroi. Le monete siciliane testimoni di miti e storia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti